Porta Elisa News

Monaco: "Ci sarà da battagliare"

sabato, 14 dicembre 2019, 13:12

di diego checchi

Il tecnico della Lucchese Francesco Monaco, nel corso della conferenza stampa di vigila della trasferta do Bra, tocca diversi argomenti, partendo dalla squadra avversaria: “Il Bra è squadra che a parte le prime 7 partite che ha sempre perso, ultimamente ha fatto parecchi punti, 16 in 9 partite, ed è stata seconda solo alla Lucchese nelle ultime gara".

È una squadra in salute e da quando ha cambiato sistema di gioco sta facendo bene, ha alcune buone individualità e merita rispetto.

Noi dovremo fare meglio di domenica scorsa, dovremo entrare in campo con la giusta determinazione e concentrazione, ci sarà da battagliare. Bisognerà vedere anche il campo, è in campo in erba e potrebbe essere pesante. Il gruppo sta bene, a parte gli infortunati Lici e Ligorio che torneranno a disposizione con l’anno nuovo, e Bitep squalificato”. 

Vignali sta facendo bene nel ruolo di punta…

“Chiaramente noi sfruttiamo le nostre armi ma bisogna sempre vedere l’avversario, nulla vieta di cambiare”.

Di Gallon che cosa ci dice?

“Gallon? È un trequartista, una seconda punta ed è funzionale al nostro tipo di gioco. Gli manca il ritmo partita e adesso è importante che si alleni e si integri bene con la squadra, ci mette molto impegno e ci sarà sicuramente utile”. 

Domenica potrebbe esserci spazio per Lucarelli?

“È un ragazzo positivo e si sta allenando bene, sta pagando gli sforzi che ha fatto all’inizio ma penso che domani la sua fisicità potrà esserci utile”.

E' riuscito a valorizzare praticamente tutti i componenti della rosa…

“Ho sempre cercato di fare giocare tutti, sfruttando al meglio le loro caratteristiche in funzione dell’avversario, in modo che ognuno potesse dare una mano”.

Mancano due partite alla fine del girone d’andata, vi siete dati un obiettivo?

“Il nostro obiettivo è vincere domani, come sempre. Fare tabelle è da fuori di testa, come dimostra la partita di domenica con la Fezzanese, che da ultima in classifica ci ha fatto penare”.

Domani per la seconda volta in vent’anni di carriera sarà squalificato…

“Devo dire che ci sono rimasto male, era convinto che non mi avrebbero nemmeno squalificato. Io penso che l’arbitro non abbia nemmeno sentito niente di preciso e sul referto ha indicato che ho pronunciato frasi ingiuriose, cosa che non è nemmeno nel mio costume, ma in fondo è la mia parola contro la sua. Comunque in panchina ci sarà Carruezzo e ho piena fiducia in lui, siamo in piena sintonia visto he lavoriamo fianco a fianco ogni giorno”.

Cosa si aspetta ancora dal mercato?

“Abbiamo parlato con la società e da qui a gennaio qualcuno dovrebbe ancora arrivare, chiaramente è normale che qualcuno dovrà andare via. È arrivato un portiere giovane, ed è importante anche perché mi consente di portare qualche over in più in panchina. C’è anche un difensore classe ’98 che si sta allenando e in questo momento ci potrebbe anche servire visti gli infortuni in difesa, anche se non so se sarà tesserato”.

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 25 gennaio 2020, 17:17

Urge tornare a vincere

Vincere e basta: ecco l'unico pensiero della Lucchese nella partita, solo sulla carta facile, contro il Ghiviborgo. La squadra rossonera dovrà fare a meno di Ligorio e Gallon, ancora infortunati, di Panati, colpito da un attacco influenzale e di Benassi, squalificato. La probabile formazione


sabato, 25 gennaio 2020, 13:47

Monaco: "Abbiamo tutto da perdere e un solo risultato utile"

Il tecnico rossonero alla vigila della partita con il Ghiviborgo: "Sotto l’aspetto mentale e morale stiamo bene e domenica abbiamo fatto una buona gara e riscattando così la gara con Borgosesia. Domani ci sarà da soffrire e bisognerà vincere. Dobbiamo essere più precisi nell'ultimo passaggio"



venerdì, 24 gennaio 2020, 18:54

Monaco mischia le carte: chance per Tarantino?

Il tecnico, anche nell'allenamento di oggi ha mischiato le carte, e non è escluso che ci potranno essere delle sorprese sia come modulo che come interpreti. Si candida per un posto da titolare Nazzareno Tarantino e non è escluso possa riposare Remorini o Nannelli


venerdì, 24 gennaio 2020, 12:29

Ghiviborgo, la classifica piange

La squadra della Mediavalle è ultima a quota 17 insieme al Ligorna e ha bisogno per forza di dare una svolta alla propria classifica dopo aver già speso la carta del cambio in panchina, dove da qualche turno è l'esperto Rino Lavezzini. Cinque gli ex rossoneri in rosa