Porta Elisa News

La Lucchese? Portafoglio alla mano vale il terzo posto

sabato, 16 maggio 2020, 19:23

Nel calcio non c'è maggior equazione falsa di quella che vuole chi ha speso di più davanti alle altre. E', in fin dei conti, il bello del pallone, dove chi sulla carta, e a differenza di altri sport, spende meno può sempre sognare e talvolta riuscire a superare i Paperon dei Paperoni di turno. Una regola che vale a tutti i livelli o quasi che non fa eccezione nemmeno in serie D. 

La conferma arriva dai valori che il sito www.transfermarkt.it assegna alle singole rose delle squadre dei gironi di Serie D. Nel girone A, quello dei rossoneri, la squadra il cui valore di mercato è superiore a tutti è il Prato (secondo però in classifica) che è pari a 1,5 milioni di euro; al secondo posto c'è una delle grandi delusioni del torneo, la Sanremese, per qualche tempo in lotta per le posizioni di vertice e poi risucchiata, dopo la sconfitta con i rossoneri, a centroclassifica: la squadra ligure vale 1,28 milioni di euro. E la Lucchese? La squadra allestita da Deoma, Russo e Santoro è solo terza come valore, essendo valutata 1,15 milioni di euro. Quarto posto, di poco, per il Casale, che viene valutato 1,08 milioni e quinto per la Caronnese che secondo il sito specializzato vale 975mila euro al pari della Fezzanese. Fanalino di coda il Fossano che è stimato, come rosa, 550mila euro.

Dunque la Lucchese pur avendo la terza rosa come costi (con una spesa del 25 per cento in meno del Prato) e oltretutto un'età media dei suoi giocatori inferiore  (24,5 anni contro 25,1 dei lanieri) è riuscita ancora una volta a dimostrare che non basta spendere. Si deve spendere bene e a volte, se si spende bene, bastano risorse minori.  Da sottolineare che anche in altri gironi di Serie D chi più ha speso non ha ottenuto la testa della classifica e dunque, in caso più che probabile di cristallizzazione della classifica, vedrà al danno (della mancata promozione) associata la beffa (di aver speso di più).



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 25 maggio 2020, 19:54

Mascherine rossonere, partenza con il botto

Vendute in appena tre ore oltre 1000 mascherine rossonere anti Covid-19. Un grande successo, al di là delle più rosee aspettative della Lucchese e che testimonia l'entusiasmo della città verso la squadra protagonista di una stagione esemplare conclusa con la promozione in C


lunedì, 25 maggio 2020, 18:47

Targa per la Lucchese: gli anni passano, per ora solo chiacchiere

Dopo cinque anni di chiacchiere ancora nessuna targa per celebrare il luogo che ha visto nascere la Lucchese: il sindaco Tambellini cinque anni presenziò all'apposizione di una targa in cartone, oggi di una corona: che fine ha fatto la deliberazione comunale che circa un anno fa chiedeva di apporre un...



lunedì, 25 maggio 2020, 08:08

Serie C, quale futuro?

Futuro avvolto nelle nebbie per la Serie C, che potrebbe essere stravolta dalla riforma dei campionati. Il numero delle squadre professionistiche di A, B, e C, decisamente elevato potrebbe portare a una drastica svolta. Se ne parla da settimamane, anche se da più parti si ipotizzano cambiamenti eventualmente dalla stagione...


domenica, 24 maggio 2020, 08:54

Russo: "Lucca deve puntare su giovani talenti da far emergere"

Il presidente rossonero guarda al futuro: "Lucca deve diventare un posto dove i calciatori vengono lanciati verso i palcoscenici più importanti, ma stiamo sviluppando un progetto perché anche la Lucchese stessa ci arrivi. Oore a Monaco per il lavoro svolto"