Porta Elisa News

Deoma: "Iadaresta? Ha offerte dai dilettanti che una società professionistica non può uguagliare"

mercoledì, 22 luglio 2020, 17:21

di diego checchi

Daniele Deoma ufficializza attraverso una conferenza stampa il rinnovo del contratto per un anno del centrocampista Matteo Meucci, classe 1993. Nel corso di questa chiacchierata con i giornalisti, presenta altre succose novità: "Innanzitutto grazie per essere venuti qui oggi. Quello che volevo comunicarvi e che a questo mosaico che stiamo componendo, si aggiunge Meucci.

Un giocatore sì, ma solo dopo perché prima è di tutto un uomo vero, lo sapete che questo è il mio credo. Questa riconferma era doverosa da parte della società per quanto ha dimostrato durante l'anno e non solo in campo ma soprattutto nello spogliatoio. Matteo è un pezzo pregiato che oggi abbiamo tolto dal mercato perché ha ufficialmente firmato per un anno, visto che da ieri è possibile depositare i contratti in Lega. Vi dico anche che Fazzi, Papini e Nannelli hanno avuto una proposta di contratto unilaterale biennale e fino al 2022 saranno giocatori della Lucchese, saranno presentati i primi di agosto quando torneranno dalle vacanze. Più avanti saranno ufficializzati anche Bartolomei e Pardini perché per i  giocatori in addestramento tecnico invece non ci si può muovere prima di settembre".

Ci da qualche notizia sul ritiro?

"Per adesso abbiamo solo alcune date non ufficiali per via del Covid ma l'idea è di fare il pre-ritiro a Lucca dal 16/17 agosto fino a fine mese, poi si dovrebbe andare 3 settimane in ritiro ma ancora non è stata decisa la località. Per quel che mi riguarda quello che dirà il mio direttore generale va bene, si può fare anche a Lucca".

All'appello mancano ancora una decina giocatori...

"Anche di più ma non c'è fretta. Mi conoscete, io non mi faccio condizionare da nessuno. Decido io sia i nomi che i tempi, ad oggi la Lucchese è una delle squadre più attrezzate e c'è già lo zoccolo duro, di cosa mi devo preoccupare? Può sembrare che ci sia passività nei movimenti di mercato, ma quello di quest'anno sarà uno dei mercati più semplici perché i tempi sono dilatati. L'anno scorso abbiamo dovuto correre ma abbiamo fatto  ugualmente una grande squadra non preoccupatevi che anche quest'anno faremo una squadra più che dignitosa". 

Avete fatto dei provini?

"No assolutamente, la Lucchese non fa provini, non ne ha bisogno. Abbiamo ospitato alcuni ragazzi che sono passati da Lucca nei giorni scorsi ma la Lucchese ha un nome e un brand importanti, non abbiamo bisogno di cercare giocatori, appena aprirà il mercato i procuratori faranno a gara per portarci i loro migliori elementi. Prima di tutto però vorrò incontrare i protagonisti della stagione scorsa che meritano riconoscenza per il risultato che hanno ottenuto".

Per quale Oliviero Di Stefano non è stato ancora ufficializzato?

"Lo faremo insieme agli altri elementi dello staff tecnico ma vi confermo che Di Stefano sarà il primo collaboratore di Francesco Monaco".

Ieri sono state fatte le prove dell'impianto di illuminazione, avete novità sulla possibilità di giocare a Lucca?

"Non me ne occupo personalmente e io preferisco parlare solo del mio ramo, ma vi garantisco che chi di dovere sta lavorando giorno e notte per portare a casa quel risultato". 

Torniamo agli aspetti tecnici allora, la conferma di Meucci preclude quella di Lionetti?

"Meucci può giocare in qualsiasi posizione e per lui la Lega Pro sarà una passeggiata di salute per cui la risposta è no. Lionetti verrà a Lucca giovedì e venerdì parleremo, se accetterà le nostra proposta rimarrà con noi".

E Iadaresta potrebbe essere riconfermato?

"Pasquale ha offerte dai dilettanti che nessuna squadra professionistica può eguagliare. Conoscete bene la politica di questa società e sapete qual è il mio motto: con questa dirigenza la Lucchese potrà retrocedere ma fallire mai. Questo per dire che l'attenzione agli aspetti economici sarà fondamentale anche quest'anno e a maggior ragione visto le maggiori spese del campionato professionistico. Colgo l'occasione per ricordare che l'anno scorso fecero addirittura due giorni di sciopero per evidenziare i costi spropositati per le società di Serie C e parlare di defiscalizzazione, un tema importantissimo".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 1 agosto 2020, 16:23

Iadaresta verso l'addio

L'attaccante pare ormai destinato a non rimanere ma il diesse Deoma aspetterà ancora qualche tempo per trattare quando gli ingaggi saranno più bassi, visto che ci sono tanti giocatori destinati a rimanere liberi. Capitolo ritiro: in ballo ci sono Castelnuovo e Barga


venerdì, 31 luglio 2020, 22:59

Mercato, Convitto vicinissimo alla Lucchese

L'ala sinistra o seconda punta del Licata, è molto vicino ai rossoneri. A dirlo èil suo procuratore Maurizio Casilli al sito Tutto serie D: "L'attaccante andrà sicuramente nel calcio professionistico ed è molto vicino alla Lucchese". Interessamento anche per Andrea Repossi ala destra classe 96 della Ternana



giovedì, 30 luglio 2020, 15:38

Lucca United-Lucchese: c'è l'accordo sul marchio

Finalmente sottoscritto tra Lucca United e la Lucchese il contratto di licenza d’uso dello storico marchio della squadra di calcio della nostra città, a breve tornerà on line anche il sito della cooperativa dei tifosi che lancia l'appello per sottoscrivere il rinnovo delle tessere


giovedì, 30 luglio 2020, 08:44

Mercato, Remorini verso la Massese

L'ormai ex esterno offensivo della Lucchese vicino al ritorno in bianconero, su Mattia Gallon c'è ancora la Torres mentre Matteo Nolè è nel mirino del Poggibonsi e della Colligiana, tante le formazioni su Pasquale Iaderesta: tutte le trattative che riguardano gli ex rossoneri