Porta Elisa News

Monaco: "Dal punto di vista del gioco siamo migliorati ma c'è ancora molto da lavorare per migliorare. Il secondo gol ci ha tagliato le gambe"

domenica, 11 ottobre 2020, 20:12

di diego checchi

Mister Monaco ha visto dei miglioramenti da parte della sua squadra rispetto alla partita con il Grosseto ma è rammaricato per il risultato.

"Il morale non è il massimo quando si perde, anche se dal punto di vista del gioco siamo migliorati. Abbiamo avuto qualche buona occasione ma non abbiamo portato a casa niente, la reazione c'è stata ma il secondo gol ci ha tagliato le gambe. Rolando ha fatto un eurogol ma noi avremmo dovuto stare più attenti. La Pro Vercelli è una squadra che anche sotto l'aspetto fisico è importante ma ad esempio sui calci d'angoli l'abbiamo sempre presa noi. La C è un campionato molto equilibrato, noi dobbiamo stringere i denti, c'è ancora molto da lavorare per migliorare". 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 23 ottobre 2020, 13:23

Ultim'ora: Monaco esonerato, conduzione tecnica a Di Stefano

Dopo la sconfitta contro la Pro Patria, la Lucchese esonera Francesco Monaco. La conduzione tecnica verrà affidata a Oliviero Di Stefano.


giovedì, 22 ottobre 2020, 17:54

Deoma: "Quando non ci sono le palle, bene restare a casa"

Il diesse rossonero è durissimo: "Se questa è la reazione siamo in Eccellenza non in D. Vedo errori madornali, al di là del rigore sul quale ho dei dubbi. Non salvo nulla di quanto visto. L'allenatore? C'entra meno di tutti, forse c'è da mandare via 10-12 giocatori, altro che allenatore.



giovedì, 22 ottobre 2020, 17:53

Monaco: "Serve una sterzata immediata"

Il Mister deluso come non mai: "Chi ha voglia di lottare lo deve dimostrare in questi tre giorni. E' chiaro che adesso va presa qualche decisione importante. Bisogna dare una sterzata perché non è ammissibile avere un approccio alla gara come quello che abbiamo avuto oggi".


giovedì, 22 ottobre 2020, 15:53

Le pagelle di Pro Patria-Lucchese

Un disastro totale, quello di Busto Arsizio, dove nessun rossonero si salva dalla mediocrità: Coletta fa quello che può e viene penalizzato da un rigore apparso molto dubbio, ma per il resto la Lucchese conferma tutti i suoi limiti anche nelle prestazioni individuali