Porta Elisa News

Rossoneri all'ultimo allenamento dell'anno

giovedì, 31 dicembre 2020, 13:41

di diego checchi

Ultimo allenamento dell’anno per la Lucchese, sotto una fitta nebbia ad Altopascio. Mister Lopez ha fatto lavorare i suoi giocatori su esercitazioni tattiche e poi c’è stata una partitella finale molto agguerrita. Appuntamento per tutti il 3 gennaio alle ore 15 ma un gruppo rientrerà già il 2 gennaio, cioè quei giocatori che abitano più lontano ai quali è stato concesso di non tornare a Lucca il 28 dicembre.

A ranghi completi la Lucchese si ritroverà il 3 e scatterà l’operazione Lecco visto che da ora in poi i punti conteranno più che mai. Il prossimo 4 gennaio inizierà il mercato e verrà ufficializzato Marcheggiani che si sta allenando con la squadra e magari arriveranno anche altri giocatori. Ci sarà da fare anche un lavoro di sfoltimento. La certezza è che alla Lucchese non arriverà Mirko Bruccini, ormai ad un passo dall’Alessandria, anche perché non rientra nei parametri economici della società.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 6 marzo 2021, 12:38

Arriverà mai la svolta?

Alla vigilia del match casalingo con il Pontedera, la Lucchese si trova ancora una volta a caccia dei tre punti che mancano ormai da tempo e che sono indispensabili per alimentare le speranze salvezza: mister Lopez intenzionato a rilanciare dal primo minuto Zennaro. La probabile formazione


venerdì, 5 marzo 2021, 15:25

Zennaro torna titolare?

Nella gara interna contro il Pontedera, il centrocampista potrebbe ritrovare una maglia da titolare, mentre in difesa vanno capite le condizioni di Panariello, che difficilmente rientrerà, con quattro giocatori che si giocano tre posti



venerdì, 5 marzo 2021, 13:09

Pontedera, una formula di sicuro successo

La vittoria contro la Pistoiese ha portato i granata a quota 41 punti e ormai la salvezza è stata conquistata: è chiaro che i granata mirano ad ottenere un posto nei playoff potendo ancora migliorare la propria classifica e, per l'ennesima volta, dare vita a un campionato importante


giovedì, 4 marzo 2021, 16:54

E se la svolta arrivasse dall'utilizzo di un diverso modulo?

In certi frangenti della partita perché non passare ad un 4-3-3 con due ali larghe ed una punta centrale in grado di creare la superiorità numerica sugli esterni? Osare di più non vuol dire andare allo sbaraglio ma solo cercare soluzioni alternative per essere più imprevedibili e pericolosi, perché la...