Porta Elisa News

Il Renate, ormai, non è più una sorpresa

giovedì, 14 gennaio 2021, 15:40

di diego checchi

E' un’autentica sorpresa il Renate allenato da Aimo Diana e costruito sapientemente dal ds Antonio Obbedio con il supporto del direttore generale Crippa. Ma i 41 punti in classifica testimoniano come il lavoro fatto finora sia stato straordinario e chi ha visto giocare il Renate ha potuto tranquillamente rendersi conto che ci troviamo davanti a una squadra alla quale piace giocare a calcio facendo un modulo piuttosto votato all’attacco perché solitamente Diana gioca con un trequartista e due punte, almeno in partenza. Questo sistema di gioco si potrà trasformare anche in un 3-5-2 a seconda delle esigenze che richiedono le partite stesse. Ne abbiamo parlato proprio in questi giorni con Obbedio. Nemmeno i dirigenti della squadra lombarda si aspettavano di avere una classifica così importante, perché 41 punti sono tanti e soprattutto sono parecchie le lunghezze dalle inseguitrici.

Il Como ha 7 punti in meno mentre l’Alessandria ne ha 11 di distacco, entrambe le squadre con una partita da recuperare. Renate è un paese di 4000 anime che fa il passo secondo la gamba e la società mette sempre al primo posto i bilanci prima dell’aspetto calcistico. C’è una programmazione che dura nel tempo e che è ormai consolidata. Lo scorso anno il Renate è arrivato ai playoff e quest’anno ha ingranato la marcia. Nella squadra neroazzurra ci sono anche tre ex rossoneri e stiamo parlando dell’attaccante Sorrentino, del difensori Magli e dell’esterno sinistro Santovito. Nel Renate gioca anche Kabashi che per un periodo si allenò con la Lucchese proprio quando c’era Antonio Obbedio come direttore sportivo. Per la gara con i rossoneri mancherà l’esterno di destra di centrocampo Guglielmotti e al suo posto o giocherà Santovito o giocherà Silva. Il bomber della squadra è Galuppini con 9 reti seguito appunto da Kabashi con 5. Questa la probabile formazione.

RENATE (3-4-1-2): 1 Gemello, 7 Anghileri, 21 Damonte, 24 Possenti, 28 Silva, 8 Kabashi, 20 Rada, 3 Esposito, 5 Maistrello, 10 Giovinco, 14 Galuppini. A disposizione: 12 Bagheria, 23 Burgio, 25 De Sena, 19 Lakti, 16 Magli, 6 Marafini, 4 Ranieri, 30 Marano, 2 Merletti, 13 Santovito, 11 Sorrentino. Allenatore: Aimo Diana.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 19 gennaio 2021, 22:04

Nuovo portiere, è praticamente fatta per Pozzer

La Lucchese a breve avrà un nuovo portiere, infatti dopo l'infortunio di Coletta è praticamente fatta per Giacomo Pozzer in uscita dal Monopoli. Il giocatore arriverà in prestito dall'Inter, società proprietaria del suo cartellino. In Puglia, Pozzer ha totalizzato sei presenze


martedì, 19 gennaio 2021, 15:20

Coletta crac: frattura al malleolo

La risonanza magnetica alla quale si è sottoposto questa mattina, ha evidenziato una frattura al malleolo peroneale della caviglia destra con interessamento dei legamenti: dovrà portare un tutore e stare con la gamba immobilizzata per 30 giorni.



lunedì, 18 gennaio 2021, 18:25

Si ferma Marcheggiani

L'attaccante accusa un affaticamento all'adduttore, ma dovrebbe essere disponibile per domenica a Crema così come Bianchi. Nella mattinata di martedì, la risonanza magnetica alla caviglia di Coletta per capire se il trauma ha causato problematiche osse e legamentose


lunedì, 18 gennaio 2021, 12:51

Palatagliate al freddo, Barsanti: "Non è accettabile che una società debba lottare contro il funzionamento dell'impianto di riscaldamento da ottobre"

Il consigliere di opposizione ha sollevato il problema del riscaldamento al Palazzetto dello Sport durante la seduta della commissione di questa mattina, chiedendo all'assessore Ragghianti un aggiornamento della situazione e cosa stia facendo il Comune per risolvere il problema