Porta Elisa News : il punto

E se la svolta arrivasse dall'utilizzo di un diverso modulo?

giovedì, 4 marzo 2021, 16:54

di diego checchi

Un buon punto ma la Lucchese deve iniziare a vincere. Lo diciamo tutte le volte ma non perchè vogliamo essere ripetitivi ma solo perchè è la pura realtà dei fatti. La squadra di Lopez, al quale rinnoviamo ancora una volta le condoglianze da parte di tutta la redazione per la scomparsa della mamma, ha portato a casa un buon punto contro l'Albinoleffe ed a nostro avviso nel secondo tempo avrebbe potuto anche vincere. Forse sarebbe bastato osare un pò di più ma questa è una semplice nostra impressione che non vuole essere assolutamente un dogma. La cosa certa invece è che contro il Pontedera la Lucchese dovrà a tutti i costi portare a casa la vittoria senza se e senza ma, per accorciare la distanza dalle squadre invischiate nella lotta alla salvezza e perché le partite in casa vanno vinte in qualsiasi modo. Dopo il Pontedera dell'ex Giovannini c'è la Pro Sesto, sempre al Porta Elisa, e anche in questo caso la vittoria è praticamente d'obbligo.

Poi ci sarà ancora una trasferta a Gorgonzola, stavolta contro la Giana Erminio in un vero e proprio scontro diretto, poi la gara interna contro la Pistoiese. Insomma la Lucchese in queste quattro partite deve portare a casa più punti possibile e poi fare i conti e vedere in quale posizione si trova. E' innegabile che ci voglia un scatto in avanti. Lo diciamo sempre, questa squadra deve gettare il cuore oltre l'ostacolo e far vedere che ha la volontà di salvarsi a tutti i costi. Come? Prima di tutto non prendendo gol, soprattutto nei primi minuti di gara e poi cercando di creare qualche azione pericolosa in più sfruttando ogni risorsa a sua disposizione. Non ci permettiamo di dare dei consigli a mister Lopez perché è senz'altro più bravo e più competente di noi ma in certi frangenti della partita perché non passare ad un 4-3-3 con due ali larghe ed una punta centrale in grado di creare la superiorità numerica sugli esterni. Variare un qualcosa nel corso di una partita a volte può scompaginare i piani degli avversari. E siccome la possibilità per farlo c'è, magari inserendo un elemento come Scalzi a 20 minuti, mezz'ora, dalla fine, perchè non provare? Talvolta osare di più non vuol dire andare allo sbaraglio ma solo cercare soluzioni alternative per essere più imprevedibili e pericolosi, perché la Lucchese non può più permettersi di andare avanti solo con dei pareggi.

Urgono le vittorie e questo deve entrare nella testa di tutti. Sul fronte mercato non è un mistero che la lucchese dopo la rescissione del contratto con Tanasi Kosovan, stia cercando un centrocampista con determinate caratteristiche perchè è corta nel reparto nevralgico della squadra, considerando gli infortuni di Sbrissa, Cruciani, Caccetta e che Lionetti non rientra nei piani tecnici della società. Ed allora tre nomi ci vengono in mente. Uno è quello di Krisztian Adorjan, ex Virtus Entella, attualmente svincolato dalla squadra ligure dal 31 agosto 2020. Un'altro è quello di Mattia El Hilali che si è svincolato dal Gubbio nell'ottobre scorso. L'ultimo nome che facciamo è quello di Giuseppe Sapone, fino alla scorsa stagione vestiva la maglia del Fano. Vedremo nelle prossime ore quello che succederà.     



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 22 aprile 2021, 18:59

Di Stefano sceglie il 4-4-2

Nella partitella contro la Primavera di mister Carruezzo, il tecnico conferma la difesa a quattro con Dumancic che pare favorito per sostituire Benassi. Zennaro sarà di nuovo a disposizione e domenica prossima potrebbe anche giocare uno spezzone di partita


giovedì, 22 aprile 2021, 12:20

Lecco rimaneggiato, ma reduce da una bella vittoria

I lombardi caleranno al Porta Elisa forti della convincente vittoria ottenuta a Vercelli nel recupero e che è valsa il quinto posto in solitudine, ma dovranno fare i conti con numerose assenza: saranno cinque i giocatori squalificati f



mercoledì, 21 aprile 2021, 15:10

Zennaro di nuovo in gruppo

Il centrocampista si è completamente ristabilito dall'infortunio muscolare e sarà a disposizione per la gara contro il Lecco nella quale mister Di Stefano medita di confermare la difesa a quattro e spostare Cruciani nel ruolo a lui più congeniale di playmaker basso


mercoledì, 21 aprile 2021, 12:23

Tambellini: "Sullo stadio ci sono state difficoltà, ma il lavoro va avanti"

Il sindaco parla del progetto stadio in consiglio comunale ma non spiega i ritardi e non indica ancora la data di convocazione della conferenza dei servizi preliminare: "Si può riprendere il cammino interrotto momentaneamente. Non vi è alcun ritardo voluto dall'amministrazione".