Porta Elisa News

Bulgarella, ora ci siamo: "Niente proclami, tanto lavoro"

giovedì, 16 marzo 2023, 15:30

La nuova Lucchese nasce in centro storico: è all'interno della sala affrescata del Real Collegio che prende ufficialmente il via l'avventura di Andrea Bulgarella e del suo gruppo alla guida del sodalizio rossonero. Nella mattinata di oggi, con largo anticipo rispetto a quanto annunciato a febbraio quando fu presentato Bulgarella, è stato siglato l'atto del passaggio delle quote dai soci che avevano ricostituito il club del 2019, dopo l'ennesimo fallimento, e l'imprenditore di origine siciliana che è proprietario di numerose aziende nel campo edile e in quello alberghiero che ora possiede il 100 per cento della società rossonera.

 "Per la Lucchese si apre una nuova era – ha commentato il vice sindaco Giovanni Minniti, presente insieme all'assessore allo Sport Fabio Barsanti e all'assessore ai Lavori Pubblici Nicola Buchignani – ringrazio tutto il gruppo dirigente per quanto fatto, forza Lucchese".

"Oggi è una grande giornata – ha spiegato il presidente Alessandro Vichi – passione, orgoglio, lavoro sono le parole che hanno lavorato in questi anni, un grazie a Mario Santoro, a Daniele Deoma, a Bruno Russo, a Giovanni Mei, a Gabriele Baraldi: sono stati anni tesi, ma siamo riusciti a ricreare una base solida per il calcio a Lucca. Potevamo fare di meglio, ma moralmente siamo molto sereni perché abbiamo sempre messo tutti noi stessi, anche a discapito delle nostre famiglie. Ringrazio i tifosi, l'amministrazione comunale sia quella passata e in particolare a quella attuale che si è dimostrata vicina a noi".

"Devo fare una premessa – ha dichiarato Andrea Bulgarella  – devo dire che chi è stato sino alla guida ha fatto uno sforzo enorme, da tifosi, per dare un servizio alla città e gli ho pregati di stare a fianco a noi. Abbiamo messo un amministratore delegato Lo Faso e Mangiarano e poi a giugno continuiamo, speriamo anche con loro. Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti e soprattutto di questi dirigenti che sono degli amici. Abbiamo una grande responsabilità, a Lucca manca una squadra importante, io non prometto nulla, ma dobbiamo essere ambiziosi e crederci per crescere: siamo qua per fare di tutto per migliorare e per avere obiettivi, a partire dal settore giovanile. Se possiamo vogliamo migliorare l'impiantisca e fare di tutto per fare bene con la prima squadra. Sono un sognatore e spero che i sogni si tramutino in realtà: abbiamo una grande responsabilità verso la città e i tifosi. Un grazie anche allo sponsor Cavalli. Deoma? Lo stimiamo molto, dovremo confrontarci con lui".

"Sono un uomo di azienda – ha aggiunto Ray Lo Faso, neo amministratore delegato rossonero – mi lega al calcio una grande passione, ho accettato con entusiasmo incredibile, Lucca è una città bellissima e abbiamo sentito subito affetto e entusiasmo. La forza del fare è quello che si è fatto: in utile fare proclami, sicuramente daremo molta importanza al settore giovanile, sia come marketing territoriale, sia come servizio alla città, sia per la prima squadra. A livello societario dovremo avere una compagine forte, anche grazie a chi ci ha lavorato sinora, difficilmente sennò arrivano i risultati sportivi. L'impegno sarà massimo, saremo un'azienda vera, saremo attenti, e soprattuto ambiziosi. Ringrazio il presidente Vichi che ha fatto di tutto per arrivare alla conclusione della trattativa. Sul settore giovanile non abbiamo ancora preso decisioni, ma abbiamo iniziato a occuparci della logistica: siamo a marzo il tempo è dalla nostra parte, non appena concretizzeremo qualche soluzione lo diremo".

"Ho poco da aggiungere – ha aggiunto un emozionato Mario Santoro – tengo moltissimo a questi colori e quando si è prospettata la possibilità di far arrivare a Lucca Andrea Bulgarella, siamo andati decisi e diretti in quella direzione che spero possa portare a dei successi, perché quando si lavora con persone serie i risultati arrivano per forza, un grazie a tutta la struttura della Lucchese, ai tifosi a partire dalla curva e alla stampa".

"Ho passato la metà dei miei anni a occuparmi della Lucchese – ha concluso Bruno Russo – siamo riusciti a dare un futuro alla Lucchese, un futuro che mi ricorda gli anni che ho vissuto come giocatore. Ringrazio pubblicamente Bulgarella".

"Sono contento di aver contribuito – ha aggiunto Davide Cavalli  – e di aver dato una mano per arrivare a questo risultato, daremo spazio al settore giovanile".




Altri articoli in Porta Elisa News


venerdì, 21 giugno 2024, 18:39

Ritiro, la Lucchese ripartirà da Il Ciocco

Stesso albergo, stesso campo: manca solo l'ufficialità, ma ormai è tutto deciso: la Lucchese svolgerà il suo ritiro estivo precampionato nel complesso de Il Ciocco di Castelvecchio Pascoli. Il ritiro, salvo eventuali slittamenti minimi, partirà la metà di luglio, presumibilmente lunedì 15


venerdì, 21 giugno 2024, 08:45

Mercato, Antoni sempre più vicino alla Lucchese

Con grande probabilità, il primo acquisto dei rossoneri per la sessione estiva sarà Edoardo Antoni, terzino reduce da un'ottima annata con il Tau Calcio, in Serie D. Sul classe 1999 c'era l'interesse di diverse squadre di Serie C, ma Antoni ha scelto la Pantera.



giovedì, 20 giugno 2024, 17:08

Stadio, Bulgarella in Comune: "Non ci interessa un nì: o no o sì"

Il presidente rossonero in Comune per i primi contatti per la manifestazione di interesse sul rifacimento del Porta Elisa: "Non vogliamo attendere due anni. Prevista la possibilità di inserire alcune attività necessarie per il sostentamento del club. Il progetto di Aurora era impossibile".


giovedì, 20 giugno 2024, 15:40

Porta Elisa, al via i lavori al manto erboso

Dopo il flop dei lavori della scorsa estate curati dalla Lucchese, con il terreno che ha ancora una volta mostrato tutti i suoi limiti nella stagione appena conclusa, stavolta ci prova il Comune, proprietario dell'impianto, a mettere a nuovo il manto erboso del Porta Elisa.