Settore giovanile

Vito Graziani responsabile del settore giovanile rossonero

foto alcide

venerdì, 14 febbraio 2020, 16:48

di diego checchi

Sono state gettate le linee guida per la costruzione del settore giovanile e della scuola calcio per il prossimo anno e dietro al progetto Lucchese ci sono personaggi importanti, soprattutto che hanno dalla loro parte un DNA rossonero. A presentare il progetto è stato l'amministratore delegato Alessandro Vichi nonchè responsabile amministrativo del settore giovanile. "Siamo partiti questa estate con un programma su base triennale - ha esordito Vichi - che riguardava la prima squadra e sapendo già che il primo anno non saremo partiti con il settore giovanile. Avevamo poi comunicato che a dicembre avremmo parlato definitivamente del settore giovanile e dei suoi responsabili ma non è stato possibile perchè il lavoro si è dimostrato più impegnativo di quanto previsto".

"L'intento è quello di far diventare la Lucchese il punto di riferimento a livello di settore giovanile per la provincia di Lucca. Voglio mandare un messaggio a tutte le società della provincia per una colloborazione costruttiva. Parleremo con tutte loro perchè non vogliamo essere loro antagoniste ma vorremo essere un riferimento soprattutto per quei ragazzi che in futuro potrebbero vestire la maglia rossonera. Tutto questo sempre con l'obbiettivo di fare tutto a piccoli passi, con l'obbiettivo da qui a tre anni di riportare il settore giovanile rossonero li dove merita. Voglio anche dire che siamo partiti ad agosto con un programma stabilito che era quello di consolidare la società attraverso un anno di transizione in Serie D. Certamente non ci tireremo indietro se dovesse arrivare la vittoria del campionato, dico questo perchè il progetto triennale su prima squadra e settore giovanile va avanti comunque".

"Le squadre saranno quattro. Berretti o Juniores che sia, Allievi A cat. 2004, Giovanissimi A cat. 2006 e Esordienti A cat. 2008. Il settore giovanile avrà un responsabile che siede quest'oggi qui alla mia sinistra e che sarà Vito Graziani, uomo di calcio conosciuto da tutta la piazza e che riteniamo la persona giusta per portare avanti sia il progetto che le linee guida del settore giovanile. Graziani non sarà solo ma avrà il supporto di Gabriele Baraldi e Franco Luporini. Questi due ultimi saranno consulenti attivi nonostante gli impegni sia lavorativi per il primo che con altra società professionistica per il secondo. Il segretario sarà Bruno Dianda che verrà coinvolto anche nella scuola calcio. Ad aiutare Vito Graziani ci saranno due osservatori di zona che si suddivideranno le aree di cui si occuperanno a tutto tondo di quanto concerne tesseramenti, contatti con le famiglie e logistica. Queste due figure rispondono ai nomi di Alberto Casella sarà l'osservatore per l'area di Lucca mentre l'altra figura che ha dato ampia disponibilità è quella di Massimo Valienzi che come tutti sanno viene da un esperienza di nove anni a Castelnuovo".

"In quali strutture sosterranno le attività le squadre del settore giovanile? Al momento la struttura certa che abbiamo già contrattualizzato al di là dell'Acquedotto e del Porta Elisa è quella di Carignano. Ci sono anche altre strutture molto accreditate con cui dobbiamo ancora definire i dettagli come quella delle Madonne Bianche e quello dello stadio di Saltocchio. A proposito di quest'ultima avremo un incontro già la prossima settimana con l'amministrazione comunale per definire l'utilizzo di questa struttura".

La parola è passata a Vito Graziani:"Innanzitutto voglio dire che la cosa è stata definita ieri e colgo l'occasione per ringraziare ancora una volta la società per la fiducia che ripone in me. Ancora oggi vesto i panni dell'allenatore ma sarà l'ultima stagione. Questo nuovo ruolo è un passaggio che mi gratifica. Spero con il tempo e con pazienza insieme ai miei collaboratori che l'organizzazione andrà velocemente a definirsi. Non abbiamo un settore giovanile da modificare e migliorare ma da costruire completamente. Siamo a febbraio e il tempo non è poi tantissimo. Da subito comincerò a lavorare. Ci vogliono le persone giuste che sposano il nostro progetto che abbiano le capacità e le qualità per fare crescere i ragazzi. A tal proposito abbiamo quest'anno l'esempio di Pardini e Matteoni che si allenano ed hanno esordito in categoria vivendo in pianta stabile la prima squadra. Fondamentale sarà costruire il settore giovanile sulla credibilità".

Un altro punto focale che è stato toccato è quello della scuola calcio il cui responsabile unico sarà una vecchia conoscenza rossonera come Simone Angeli che ancora oggi gioca in Promozione ma che dal prossimo anno seguirà a tempo pieno questa nuova avventura. "Dietro ad un settore giovanile costruito su basi solide - ha sottolineato Vichi - ci deve essere una scuola calcio. A tal proposito oggi vi presento Simone Angeli, ex difensore rossonero. Attualmente si occupa della scuola calcio presente alle Madonne Bianche insieme a Manuele Cacicia. Abbiamo con lui definito un piano strutturale a partire dai bambini del 2014 fino a quelli del 2010. Sarà Simone Angeli responsabile unico della scuola calcio supportato nei ritagli di tempo da Manuele Cacicia. Sarà una scuola calcio ben definita che non si chiamerà scuola calcio Lucchese ma sarà creata una società ad hoc. Il nome lo stiamo studiando per assimilare la futura scuola calcio alla società Lucchese che ne sarà proprietaria. Anche qui ricordo che il segretario sarà Bruno Dianda a cui affiancheremo un secodno segretario che cercheremo a breve per supportare le pratiche amministrative. E' ovvio a questo punto che Bruno Dianda non potrà più occuparsi della prima squadra. Anche nella scuola calcio ci saranno dei consulenti esterni che al momento sono stati identificati in Manuele Cacicia ed Enrico Scaletta. La scuola calcio oltre alle Madonne Bianche sfrutterà anch'essa la struttura di Carignano. Da capire poi i modi e i termini in sintonia con quelli del settore giovanile".

"Anche in questo caso stringeremo accordi con altre società perchè la Lucchese non deve essere un antagonista ma un punto di arrivo. La prima società con la quale abbiamo stretto questa collaborazione è il Sant'Alessio che continuerà con le sue attività ma con la quale abbiamo stabilito che la Lucchese avrà un opzione su quei ragazzi interessanti che potrebbero in futuro vestire la maglia rossonera su indicazione dei nostri responasabili. non a caso è oggi qui presente la sua presidentessa".

"I nomi degli allenatori verrano fatti nell'arco di due o tre settimane – ha aggiunto Vichi – attraverso conferenze stampa mirate e saranno presentati dai due responsabili qui presenti, quello del settore giovanile e quello della scuola calcio. Saranno annunciati anche i vari preparatori atletici e dei portieri, i vari accompagnatori ed i vari istruttori della scuola calcio perchè per la scuola calcio di istruttori si parla. Il budget che abbiamo stabilito cambia in base al fatto se rimanerremo in categoria o acquisiremo la Serie C. Oggi non posso darvi un numero solo perchè ad ora ci sono ancora componenti che non ci permettono di esporci in tal senso. Per quanto riguarda gli accordi di sponsorizzazione abbiamo, come già in precedenza detto, Fosber. Dietro al settore giovanile con ogni probabilità ci sarà solo il nome Fosber".

Simone Angeli ha poi chiarito le linee guida che dovrà avere la nuova scuola calcio: "Voglio ringraziare la società per la fiducia e la ringrazio anche a nome di Manuele Cacicia. Abbiamo sempre sognato una scuola calcio e gestire una scuola calcio Lucchese ci riempe di orgoglio. La figura di Manuele Cacicia sarà parte integrante nelle linee guida tecniche anche per la formazione e la correzione degli istruttori. Reputo la scuola calcio un elemento fondamentale per qualsiasi società che voglia fare bene calcio. Cercheremo di ripartire dal senso di appartanenza che negli anni si è perso. Potremmo riconquistarlo con la nostra credibilità e questo sta assolutamente a noi".



caffè bonito

Altri articoli in Settore giovanile


sabato, 29 febbraio 2020, 19:07

Ottima prestazione per i ragazzi di Graziani contro San Donato Tavernelle

Ottima prestazione per i ragazzi di Graziani che hanno vinto per 3 a 1 contro il San Donato Tavernelle dimostrando di saper fare davvero un buon gioco. I rossoneri sono passati in vantaggio dopo 20' con una rete di Angeli su punizione, poi in gol Yener e Durante


sabato, 22 febbraio 2020, 18:50

Juniores, un pari che sa di beffa

Beffa per la formazione Juniores della Lucchese che è stata raggiunta sull’ 1 a 1 allo scadere dei minuti di recupero a Ponsacco. La squadra di Graziani ha giocato un buon calcio ed avrebbe meritato la vittoria. Yener, l'autore del gol del vantaggio



lunedì, 17 febbraio 2020, 17:01

Luporini: "Non rientrerò alla Lucchese"

Il talent scout e dirigente da una vita nei settori giovanili, non tornerà nella Lucchese. Il suo rientro come consulente era stato annunciato dall'amministratore delegato rossonero Alessandro Vichi, ma arriva la smentita dello stesso Luporini: "Ecco perché non lo farò"


sabato, 15 febbraio 2020, 17:13

Juniores, ancora una sconfitta

I rossoneri di mister Graziani perdono in casa contro l'Aglianese (0-2) al termine di una gara per larga parte modesta e sia pure giocata in dieci per l'espulsione di Cantone