Basket Le Mura

Il Gesam Gas e Luce Lucca si fa un bel regalo di Natale: Ragusa finisce al tappeto in volata

mercoledì, 22 dicembre 2021, 23:50

 

72-67 (12-18, 24-34 e 51-50)

 Gesam Gas e Luce Lucca: Natali 15, Dietrick 17, Parmesani, Gianolla 2, Kaczmarczyk 4, Miccoli 21, Valentino, Gilli, Frustaci 4 e Wiese 9 Allenatore: Luca Andreoli

Passalacqua Ragusa: Romeo 15, Consolini ne, Williams, Kacerik 5, Tagliamento 3, Bucchieri, Santucci, Taylor 16, Ostarello 6 e Kuier 22 Allenatore: Giovanni Recupido

Arbitri:Duccio Maschio, Claudia Ferrara e Alma Pellegrini

Con tre giorni di anticipo rispetto a Natale, il Basket Le Mura si regala due punti d’oro ai danni della Passalacqua Ragusa al termine di una partita romanzesca. Il 72-67 finale emesso dal parquet del PalaTagliate racconta di un match dai due volti: primo tempo con le iblee in controllo delle operazioni, secondi 20’ nei quali le biancorosse hanno cambiato marcia, complice un sensibile miglioramento sia sul piano della circolazione di palla che della precisione. La settima vittoria nelle ultime otto giornate consente alla squadra di Luca Andreoli di accodarsi per una notte, in attesa che tutte le compagini abbiano disputato lo stesso numero di incontri, alle seconde della classe Virtus Bologna e Reyer Umana Venezia. Nella serata da incorniciare di Lucca, brava a tirare fuori tutto quello che le restava energicamente a 72 ore dal match di San Martino di Lupari, in un quadro generale confortante spiccano le perfomance di Natali (15 punti con il 67% da tre), una valorosa capitan Maria Miccoli (21 punti) e Blake Dietrick. A quasi un anno di distanza, allora era il 12 gennaio, la playmaker americana, inesauribile vista che è rimasta in campo per tutti i 40’, è stata la prima a far registrare una tripla doppia (17 punti, 10 punti e 14 assist) da quando ci riuscì Egle Sulciute, ex pivot di San Martino di Lupari. Alla Passalacqua Ragusa, priva di Consolini e Hebard, non sono bastati i 22 punti, accompagnati pure da 12 rimbalzi, della fortissima Kuier, 16 di Asia Taylor e i 15 di Nicole Romeo per compiere il blitz in terra lucchese. Con le rotazioni accorciate, in parte anche per scelta dato che Williams è rimasta sempre in panchina ma non per motivi fisici, il team di Recupido ha accusato il veemente rientro delle padrone di casa.

Kaczmarczyk, Miccoli, Wiese, Natali e Dietrick è il quintetto iniziale del Gesam Gas e Luce Lucca, al quale coach Recupido replica con Kuier, Taylor, Tagliamento, Kacerik e Romeo. Primo quarto non proprio da palati fini, con un punteggio molto basso. Dopo il 5-5 iniziale, infatti, per diversi minuti i rispettivi canestri paiono essere ricoperti da una patina di ghiaccio. Ad infrangere il sortilegio ci pensa Kuier che, in coppia con Asia Taylor, provocano molti grattacapi ad una Lucca che tira con basse percentuali realizzative. Emblematico l’8% dall’arco. Lo spartito non cambia nel quarto successivo; Ragusa tiene in pugno il match, sfruttando anche l’inserimento sotto le plance di Ostarello, mentre il Gesam Gas e Luce Lucca, aggrappatosi a Miccoli e Dietrick, fatica a trovare il bandolo della matassa offensiva. Qui le ospiti hanno, con il senno di poi, il torto di non uccidere il confronto, arrivando al riposo avanti di 10 lunghezze sul 24-34.

Nelle prime battute del terzo periodo Ragusa raggiunge anche il +14, massimo vantaggio di serata, prima che il Basket Le Mura dia inizio all’operazione remuntada. A fare da apripista ci pensa un parziale di 10-2, con Miccoli grande protagonista tra tripla e canestro in bello stile nel pitturato, a riportare le locali sul 34-40. Nemmeno la successiva tripla di Kueir (50% dall’arco) fiacca lo spirito delle biancorosse, tornate sul parquet con la solita intensità e con una migliore circolazione di palla indispensabile per costruire tiri migliori. Natali e Dietrick sono le protagoniste del sorpasso sul 51-50 con cui si entra negli ultimi dieci minuti.

Il quarto conclusivo si trasforma in una battaglia senza esclusione di colpi, cestisticamente parlando. Uno spettacolo di agonismo e gesti tecnici si susseguono, con il giallo che si risolve nel finale. Le due triple di Romeo valgono il momentaneo 61-65 a poco meno di due minuti e mezzo dalla sirena e sembrano incanalare il match in direzione della Passalacqua. Ma il cuore di Lucca non smette di battere, riuscendo nuovamente ad impattare a quota 67-67 grazie a Dietrick e Natali. La spallata decisiva arriva nell’ultimo minuto quando Wiese, fino a quel momento in una serata complessa, manda a bersaglio la tripla del 70-67, missione fallita dalla parte opposta di Kacerik. I liberi segnati da Miccoli, che dimostra una grossa dose di freddezza, fanno scorrere i titoli di coda su questa avvincente partita.



Altri articoli in Basket Le Mura


mercoledì, 3 agosto 2022, 12:33

Calendario 2022-2023: per il Gesam Gas e Luce Lucca debutto interno mercoledì 5 ottobre contro Crema

Molisana Campobasso, la matricola Basket Team Crema e la Dinamo Sassari: sono queste le prime tre avversarie del Gesam Gas e Luce Lucca nella Techfind Serie A1 edizione 2022-2023, il tredicesimo campionato consecutivo nella massima serie per il club del presidente Rodolfo Cavallo


sabato, 23 luglio 2022, 18:58

I simboli di Lucca sulle divise 2022-2023 del Basket Le Mura

Spirito di appartenenza, orgoglio di rappresentare una delle città più belle d'Italia strizzando l'occhio a un concept giovanile: la Torre Guinigi, la Torre delle ore e la Chiesa di San Michele campeggiano in bella vista nelle nuove maglie realizzate da Macron



martedì, 5 luglio 2022, 14:02

Margherita Tintori è una giocatrice del Gesam Gas e Luce Lucca

La società biancorossa chiude e completa il proprio roster con la giovane esterna, classe 2006, Margherita Tintori. Guardia alta 1,75, Tintori è reduce da due stagioni in A2 con Nico Basket e inizia il proprio percorso d’inserimento nella Serie A


sabato, 25 giugno 2022, 15:45

Il Basket Le Mura Lucca guarda al futuro con l’ingaggio di Alice Cappellotto

L’ultimo acquisto del Basket Le Mura strizza l’occhio al futuro, rispettando il progetto tecnico inaugurato la scorsa estate. il club biancorosso è lieto di comunicare l’ingaggio della playmaker Alice Cappellotto, classe 2005 e uno dei prospetti italiani più interessanti nel proprio ruolo