L'evento

Rugby Lucca, salta definitivamente la stagione

sabato, 13 marzo 2021, 11:51

La Fir comunica ufficialmente la cancellazione del campionato di serie C. Il Ds Marchi: “Sfruttiamo questi mesi per costruire il futuro”.  La notizia era già nell’aria da settimane ma adesso è arrivata anche l’ufficialità:  il campionato di serie C 2020-2021 non ci sarà. Dopo una lunga serie di rinvii, la Federazione italiana rugby ha infatti optato per la cancellazione della stagione in corso, che di fatto non è mai iniziata. 

 

Una scelta dolorosa ma che è andata nella direzione di tutelare la salute di atleti, tecnici e dirigenti e delle loro famiglie. In sostituzione dei classici campionati, la Fir ha dato la possibilità di organizzare tornei sostitutivi a partecipazione facoltativa. Un modo per dare alle varie formazioni l’opportunità di riprendere confidenza con il gioco in vista della stagione 2021-2022, in cui la speranza è quella di poter tornare alla normalità. La partecipazione a tali tornei tuttavia sarà vincolata al rispetto del protocollo Covid adottato anche per il rugby di “alto livello”: dalla nazionale ai club che partecipano alle coppe europee. 

 

Un’opportunità a cui però il Rugby Lucca ha deciso di rinunciare, almeno per il momento. A spiegare le motivazioni di questa scelta è il direttore sportivo della società, Andrea Marchi: “Le condizioni imposte per poter partecipare a questi tornei sono troppo onerose, sia dal punto di vista economico che logistico, per una realtà come la nostra. In momenti come questi è inevitabile che le priorità siano altre, come la tutela della salute. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di rinunciare a questa possibilità e di iniziare sin da subito a lavorare in vista della ripresa dei campionati, con le modalità e le tempistiche che saranno stabilite dalla federazione”. 

 

“Certo – prosegue il Ds - allenarsi senza un vero obiettivo davanti diventa sempre più difficile. Ma dobbiamo vivere questo periodo come un’opportunità: dobbiamo sfruttare questi mesi per porre le basi per lo sviluppo della società a 360 gradi. Sono convinto che in momenti difficili come quello che stiamo vivendo, la programmazione sia elemento imprescindibile per una società che ha l'ambizione di crescere. Facendo investimenti non solo sulla prima squadra ma anche e soprattutto sul settore giovanile, che deve diventare sempre di più l'espressione del nostro movimento. Se sapremo sfruttare questi mesi ne usciremo sicuramente più forti e arricchiti”. 

 

L’obiettivo per il Rugby Lucca rimane quello del salto di categoria: “Ovviamente dopo un periodo di inattività così prolungato le difficoltà da affrontare saranno molte. Ma noi faremo di tutto per arrivare pronti all’appuntamento” conclude il Ds.

 

 


Altri articoli in L'evento


martedì, 20 aprile 2021, 15:03

Gli alunni dell’istituto Marchi di Pescia si scoprono imprenditori​. E gli utili sono destinati a iniziative di solidarietà​​

Vendita di libri usati, supporto scolastico doposcuola ma anche manutenzione dei locali scolastici con la tinteggiatura delle classi e la pulizia degli spazi esterni: se ne occuperà la nuova impresa cooperativa simulata nata all’Istituto Tecnico Marchi di Pescia con Banca di Pescia e Cascina che si è messa a disposizione...


lunedì, 19 aprile 2021, 14:06

Weekend di risultati positivi per gli atleti della Virtus

Martina Bertella prima nella gara dei 150 al meeting di Firenze. Marina Senesi e Irene Giambastiani prima e seconda nei 3000 a Santa Maria a Monte. Record italiano per l'atleta paralimpico Nicky Russo nel getto del peso



lunedì, 12 aprile 2021, 18:27

Atleti Virtus protagonisti a Livorno

L’atletica è tornata e la Virtus c’è: è ufficialmente cominciata questo weekend, con il meeting organizzato a Livorno dall’Atletica Libertas Unicusano la stagione estiva dell’atletica leggera toscana. Lucca si è presentata con una folta pattuglia, composta da ben 59 elementi, la maggior parte Cadetti


lunedì, 12 aprile 2021, 13:19

Banca di Pescia e Cascina, bilancio attivo e numeri in sicurezza

E’ tempo di bilancio per Banca di Pescia e Cascina: venerdì 30 aprile i soci saranno chiamati a votare i numeri della loro banca, ma quest’anno avranno un motivo di orgoglio in più con la conferma del sostegno che l'istituto ha dato al territorio. Ecco i numeri