L'evento

Banca di Pescia e Cascina, bilancio attivo e numeri in sicurezza

lunedì, 12 aprile 2021, 13:19

E’ tempo di bilancio per Banca di Pescia e Cascina: venerdì 30 aprile i soci saranno chiamati a votare i numeri della loro banca, ma quest’anno avranno un motivo di orgoglio in più.

“Durante il 2020 la Banca si è distinta per aver supportato imprese e famiglie del territorio anche nella fase più acuta dell’emergenza sanitariacon l’erogazione di finanziamenti previsti dal Decreto Liquidità, la sospensione di rate di mutui e lavorando pratiche di cassa integrazione”, hanno detto il presidente Franco Papini e il direttore Antonio Giusti.

Durante il 2020 sono state anche supportate iniziative di enti o associazioni operanti nel settore sanitario e sociale. Tra queste, l’acquisto di un monitor laringoscopio e di un fibroscopio per intubazione flessibile donati all’ospedale di Pescia e l’acquisto di attrezzature e materiale utili a contenere la pandemia per le associazioni di Misericordie, Pubbliche Assistenza e Croce Rossadei territori dove la Banca ha i propri sportelli. “Il Consiglio di amministrazione ha anche deliberato importanti elargizioni destinate a sostenere associazioni che garantiscono l’acquisto di generi alimentari alle famiglie indigenti”, ha evidenziato Papini. Complessivamente, dal gennaio 2020, la Banca ha erogato circa 250mila euro in elargizioni e contributi. Insomma, anche nell’anno della pandemia la Banca ha confermato la sua capacità di intercettare e soddisfarele necessità di famiglie e imprese. 

Eccoli, i “numeri” di Banca di Pescia e Cascina: sono stati erogatifinanziamenti erogati previsti ex Decreto Liquidità (fino a 30.000 euro) per oltre 18 milioni di euro complessivi. I nuovi impieghi sul territorioverso imprese e famiglie sono stati di poco inferiori a 62 milioni di euro. La Banca è risultata anche interlocutore di riferimento per i risparmi con un incremento della raccolta complessiva di oltre 52 milionifino a raggiungere i 792 milioni di euro.

In sinergia con le strutture centrali del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, Banca di Pescia e Cascina ha dato inoltre seguito al programma di deriskinge di cessione dei crediti deteriorati. Oggi la Banca esprime indici patrimoniali superiori alle soglie indicate dagli Organi di Vigilanza, con un Cet1 al 16,81%. L’utile conseguito è stato pari a 547.371 euro. “Guardiamo al domani con rinnovata fiducia”, è l’auspicio di Papini e Giusti.


Altri articoli in L'evento


mercoledì, 5 maggio 2021, 14:39

E’ nata Fior di Mutua

Parte, su iniziativa di Banca di Pescia e Cascina, che ne è socio sostenitore, l'opera a favore degli associati in ambito sanitario, sociale, educativo e ricreativo. Chi aderirà alla mutua riceverà la tessera sanitaria annuale che permetterà di accedere ai servizi sanitari di base della rete mutualistica Comipa


lunedì, 3 maggio 2021, 14:14

Virtus in festa per gli incredibili risultati del weekend

Dopo la prestazione stellare di Marcell Jacobs, che è valsa la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo e ai Mondiali, lo sprinter fa registrare un crono che lo pone tra i velocisti più forti del mondo. Ottimo esito anche per Marta Castelli e per gli Allievi



lunedì, 26 aprile 2021, 13:45

Fine settimana ricco di risultati per la Virtus Lucca

Tante soddisfazioni per la Virtus Lucca nel fine settimana appena trascorso. Vittorie e ottimi piazzamenti per gli atleti impegnati nelle varie gare e conquista di punti importanti e necessari per mantenere la serie A Oro


sabato, 24 aprile 2021, 16:29

Torna la Raccolta fondi Corri con Paolo 2021

Visto l'entusiasmo ed il successo dell'anno scorso, ed ovviamente il perdurare della pandemia, anche quest'anno ecco una raccolta fondi per sostenere l'AGBALT nelle sue importantissime attività in favore dei bambini colpiti da Leucemie o Tumori e delle loro famiglie.Tutte le informazioni su come donare