Matches

Avanti così: torna la speranza

domenica, 7 marzo 2021, 20:54

di diego checchi

Una vittoria che ci voleva e che è arrivata grazie ad una prestazione all'altezza della situazione. La Lucchese ha giocato sempre con il coltello fra i denti e da squadra che si deve salvare lottando palla su palla e facendo si che il Pontedera non si rendesse mai pericoloso. Analizzando la partita bisogna sottolineare che il mattatore del match è stato Bianchi che con una doppietta ha indirizzato la partita. Il bomber ligure è arrivato a quota 10 reti. A parte questo però l'intera compagine rossonera ha girato bene ed è riuscita soprattutto nel secondo tempo a creare delle buone giocate. Mister Lopez ha scelto Zennaro come regista davanti alla difesa facendo giocare Meucci da mezzala destra e Nannelli da quella di sinistra e questa è stata una mossa azzeccata perchè il centrocampista scuola Genoa dopo un inizio balbettante, ha dimostrato di avere degli ottimi piedi e di prendere la giusta confidenza con il ruolo.

Peccato per Panati che è dovuto uscire dopo pochi minuti per un colpo al volto. Al suo posto è entrato Lo Curto, un giovane che quest'anno è stato perseguitato dalla sfortuna ma se pur in un ruolo non suo, quest'oggi ha fatto molto bene soprattutto in fase di appoggio. La difesa ha giocato con autorità a parte nell'occasione a tempo scaduto del gol del Pontedera di Magrassi dove non è stata irreprensibile. Insomma la vittoria ci voleva e vittoria è stata. Un aneddoto, le vittorie della Lucchese in questo campionato sono avvenute con tutte squadre che iniziano con la lettera P. Questo è da buon viatico per la prossima gara, ancora casalinga, contro la Pro Sesto domenica prossima alle ore 15. Andando alla cronaca della partita dopo 35 minuti di niente c'è stata la fiammata che ha dato il vantaggio alla Lucchese. Su un rilancio in avanti della difesa rossonera, Risaliti nel tentativo di servire indietro il proprio estremo Sarri, lo ha superato con un colpo di testa con un pallonetto beffardo che è andato a stamparsi sulla traversa. Sulla respinta della traversa il più lesto è stato Bianchi che da due passi ha battuto inesorabilmente Sarri.

Nella ripresa al 3' c'è stata l'occasione per il pareggio per gli ospiti con una deviazione ravvicinata di Barba che ha trovato la deviazione in calcio d'angolo di Pellegrini. Tre minuti più tardi Bianchi, ben servito da Adamoli, si è incuneato in area e Piana lo ha atterrato. Per il direttore di gara non ci sono stati dubbi, calcio di rigore. Dal dischetto si è presentato lo stesso Bianchi che ha trafitto Sarri per il 2-0 dei rossoneri e per la sua doppietta personale che lo ha portato così in doppia cifra stagionale. Al 19' c'è stata un altra svolta nel match. Piana che era stato ammonito tre minnuti prima per fallo su Bianchi è incappato nella seconda ammonizione che lo ha costretto a lasciare la squadra in dieci. Alla mezz'ora la Lucchese si è fatta vedere ancora in avanti ed è stato Nannelli dal limite ad andare al tiro parato a terra da Sarri. Tre minuti più tardi azione fotocopia, stavolta ad andare al tiro è stato Petrovic. Al 47' è arrivata la rete del Pontedera. A seguito di calcio di punizione dalla destra è andato più in alto di tutti Magrassi che ha colpito di testa trovando una deviazione di Maestrelli nella propria porta dopo l'uscita a vuoto di Biggeri. 

Lucchese - Pontedera 2-1
Lucchese (3-5-2): 12 Biggeri, 7 Nannelli, 9 Bianchi (45' st Solcia), 11 Panati (16' pt Lo Curto), 14 Dalla Bernardina, 20 Benassi, 23 Meucci, 26 Adamoli (35' st Maestrelli), 29 Pellegrini, 37 Petrovic, 38 Zennaro (45' st Scalzi). A disposizione: 40 Pozzer, 3 Lo Curto, 15 Solcia, 17 Bartolomei, 22 Forciniti, 25 Maestrelli, 27 Scalzi, 28 De Vito, 39 Galardi. Allenatore: Giovanni Lopez.
Pontedera (3-5-2): 1 Sarri, 2 Milani, 5 Risaliti, 7 Semprini, 8 Caponi (37' st Vaccaro), 9 Magrassi, 10 Barba, 13 Catanese (30' pt Benedetti), 18 Piana, 19 Pretato (17' st Stanzani), 21 Perretta. A disposizione: 12 Angeletti, 30 Di Furia, 3 Ropolo, 4 Bardini, 6 Benassai, 14 Pronetti, 16 Parodi, 17 Stanzani, 20 Benedetti, 24 Nero, 25 Vaccaro, 28 Tersigni. Allenatore: Ivan Maraia.
Arbitro: sig. Tremolada di Monza.
Assistenti: sig. Ferrari di Rovereto e sig. Marchetti di Trento.
Reti: 37' pt e 6' st rig. Bianchi (L) e 47' st Maestrelli aut. (L).
Ammoniti: 17' pt Zennaro (L), 16 ' st Piana (P), 21' st Stanzani (P), 35' st Lo Curto (L) e 38' st Vaccaro (P).
Espulsi: 19' st Piana (P).
Angoli: 1-6
Recupero: 2' pt e 3' st. 


Altri articoli in Matches


domenica, 18 aprile 2021, 23:27

A un passo dalla calata del sipario

Nonostante il cambio di allenatore, i risultati offrono l'ennesima prestazione incolore di fronte a una Carrarese invece rigenerata dalla cura Di Natale: finisce 3-1 per gli apuani ma non c'è mai partita. Ora la retrocessione diretta è a un passo. Commento, tabellino e foto


domenica, 11 aprile 2021, 18:16

A braccetto verso l'inferno, Lucchese senza un sussulto

Lucchese e Livorno fanno 0-0 e si dirigono mestamente verso la retrocessione, ma gli amaranto, a differenza degli uomii di Lopez, provano a vincere dall'inizio alla fine. Rossoneri che non tirano mai in porta con palla in movimento. Commento, tabellino e foto



sabato, 3 aprile 2021, 19:52

Ancora una volta incapaci di mantenere il vantaggio

Il gol realizzato dal solito Bianchi non basta per tornare alla vittoria: a Piacenza è 1-1 e la serie D senza spareggi sempre più vicina al termine di una gara giocata quasi esclusivamente in difesa. Commento, tabellino e foto


domenica, 28 marzo 2021, 15:04

Una nuova umiliazione

La Lucchese si schianta (5-2) di fronte a una delle squadre più forti del campionato: il vantaggio di Petrovic è solo un fuoco di paglia, poi i rossoneri si squagliano minuto dopo minuto collezionando l'ennesima pessima figura. Di Marcheggiani la seconda rete. Commento, tabellino e foto