Matches

Un passo, se non due, nella fossa

mercoledì, 17 marzo 2021, 17:40

di diego checchi

Rabbia, estrema rabbia. Sconforto perchè questa squadra ha dimostrato ancora una volta tanta debolezza ed incapacità di tenere un risultato. La Lucchese stava vincendo per 3-1 a mezz'ora dalla fine della gara e poi c'è stato il black-out. La squadra non ha più giocato a calcio ed ha lasciato il pallino del gioco alla formazione di Oscar Brevi che ha avuto più fame e più voglia di portarla a casa. La Lucchese in mezz'ora ha preso tre gol ed ha gettato alle ortiche una partita che valeva una stagione perdendo per 4-3 e dimostrando una fragilità caratteriale mostruosa. Tutto ci si aspettava meno che un finale del genere. E' diffcile anche da commenatre una partita del genere. Certo è che questa squadra palesa dei limiti di paura, di insicurezza oltre a quelli già appurati cioè tecnici. Quale sarà il contraccolpo psicologico di questa sconfitta? Non lo sappiamo ma certo è che adesso la Giana Erminio si è portata a 5 punti in più in classifica dalla Luchese con una gara ancora da recuperare. Il penultimo posto a 7 partite dalla fine del campionato diventa sempre di più una realtà ma bispognerà vedere se questa posizione basterà per accedere agli spareggi salvezza vista la forbice degli 8 punti. Ad oggi la quint'ultima è l'Olbia che ha 8 punti di vantaggio sui rossoneri e addirittura 3 gare in meno da recuperare.

Adesso ci sarà la gara contro la Pistoiese, domenica prossima al Porta Elisa, che sarà una delle ultime spiaggie. Ci sarà anche da capire che cosa penseranno i dirigenti dopo questa cocente ed ennesima sconfitta. E' inutile stare a disquisire sugli aspetti della partita perchè quello che conta è che la Lucchese si è suicidata da sola. Andando alla cronaca della partita dopo una prima fase di studio sono stati i padroni di casa a rendersi pericolosi. Al quarto d'ora con un colpo di testa ravvicinato finito però abbondantemente fuori e al 22' con un cross dalla sinistra che ha costretto Biggeri all'uscita bassa a terra. Al 37' si è sbloccato il risultato. La lucchese è andata in vantaggio con un gran tiro di Meucci da fuori area servito da una sponda di Bianchi. Ma 5' più tardi la Giana Erminio è pervenuta al pareggio. Azione da calcio d'angolo con il pallone che è stato respinto fuori area dalla difesa rossonera. Dal limite dell'area il più veloce è stato Zugaro che ha calciato in rete alle spalle di Biggeri.

Nella ripresa la squadra rossonera è partita subito forte e dopo tre minuti Zennaro è andato via in azione personale penetrando dentro l'area ha scaricato dietro per l'accorrente Meucci che con un preciso rasoterra ha riportato in vantaggio la Lucchese. All'ottavo i padroni di casa si sono fatti pericolosi con Perico che dalla sinistra ha messo dentro un pallone teso che è andato a trovare la deviazione involontaria di Maestrelli con il pallone che è andato a sbattere sulla traversa per poi ritornare in campo ed essere rinviato da Benassi. Al 14' la Lucchese ha trovato la terza rete con un azione personale di Bianchi che è partito dalla trequarti avversaria ed è entrato in area dalla sinistra e con un preciso diagonale ha battuto Zanellati. Quattro minuti più tardi la Giana Erminio ha accorciato il risultato. Perna se n'è andato via sulla destra ed ha messo un cross teso ed ha trovato la deviazione volante del neo entrato Ruocco. Al 39' La Giana Erminio si è resa pericolosa con un tiro di Palazzolo respinto da Biggeri. Un minuto più tardi la Giana Erminio è pervenuta al pareggio. Cross rasoterra dalla sinistra, velo di Ferrario e Perna, che si era inserito con i tempi giusti, è andato alla deviazione vincente a due passi da Biggeri. Al 47' Lo Curto ha crossato rasoterra dalla sinistra e Bianhi ha calciato di poco a lato da posizione favorevole. Due minuti più tardi la Giana Erminio è pervenuta alla quarta rete, quella che ha deciso la gara, con la più classica azione di contropiede. D'ausilio ha recuperato palla sulla sua trequarti e si è involato, con Panati nel vano tentativo di contrastarlo, in porta ed ha battuto in uscita Biggeri. 

Giana Erminio - Lucchese 4-3
Giana Erminio (3-5-2): 22 Zanellati, 5 Marchetti, 15 Bonalumi, 2 Perico, 19 Madonna (35' st De Maria), 6 Palazzolo, 4 Finardi (25' st D'Ausilio), 7 Pinto, 14 Zugaro (12' st Perna), 9 Ferraio, 16 Corti (12' st Ruocco). A disposizione: 1 Acerbis, 12 D'Aniello, 3 Barazzetta, 8 Rossini, 10 Perna, 11 Greselin, 13 Benatti, 18 De Maria, 20 Capano, 21 Dalla Bona, 23 D'Ausilio, 27 Ruocco. Allenatore: Oscar Brevi.
Lucchese (3-5-2): 12 Biggeri, 20 Benassi, 14 Dalla Bernardina (42' st Solcia), 29 Pellegrini, 11 Panati, 25 Maestrelli (25' st Panariello), 7 Nannelli, 23 Meucci, 38 Zennaro (42' st Lo Curto), 9 Bianchi, 27 Scalzi (9' pt Petrovic). A disposizione: 40 Pozzer, 4 Panariello, 28 De Vito, 3 Lo Curto, 10 Lionetti, 19 Marcheggiani, 15 Solcia, 26 Adamoli, 32 Sbrissa, 22 Forciniti, 33 Dumancic, 37 Petrovic. Allenatore: Giovanni Lopez.

Arbitro: sig. Bitonti di Bologna.
Assistenti: sig. Bocca di Caserta e sig. Festa di Avellino.
Reti: 37' pt e 3' st Meucci (L), 42' pt Zugaro (GE), 14' st Bianchi (L), 18' st Ruocco (GE), 35' st Perna (GE) e 49' st D'Ausilio (GE).
Ammoniti: 2' st Finardi (GE), 10' st Bonalumi (GE) e 27' st Perna (GE). 
Angoli: 1-1
Recupero: 3' pt e 5' st.

 

 


Altri articoli in Matches


domenica, 18 aprile 2021, 23:27

A un passo dalla calata del sipario

Nonostante il cambio di allenatore, i risultati offrono l'ennesima prestazione incolore di fronte a una Carrarese invece rigenerata dalla cura Di Natale: finisce 3-1 per gli apuani ma non c'è mai partita. Ora la retrocessione diretta è a un passo. Commento, tabellino e foto


domenica, 11 aprile 2021, 18:16

A braccetto verso l'inferno, Lucchese senza un sussulto

Lucchese e Livorno fanno 0-0 e si dirigono mestamente verso la retrocessione, ma gli amaranto, a differenza degli uomii di Lopez, provano a vincere dall'inizio alla fine. Rossoneri che non tirano mai in porta con palla in movimento. Commento, tabellino e foto



sabato, 3 aprile 2021, 19:52

Ancora una volta incapaci di mantenere il vantaggio

Il gol realizzato dal solito Bianchi non basta per tornare alla vittoria: a Piacenza è 1-1 e la serie D senza spareggi sempre più vicina al termine di una gara giocata quasi esclusivamente in difesa. Commento, tabellino e foto


domenica, 28 marzo 2021, 15:04

Una nuova umiliazione

La Lucchese si schianta (5-2) di fronte a una delle squadre più forti del campionato: il vantaggio di Petrovic è solo un fuoco di paglia, poi i rossoneri si squagliano minuto dopo minuto collezionando l'ennesima pessima figura. Di Marcheggiani la seconda rete. Commento, tabellino e foto