Matches

Dopo Modena, ecco il bis non richiesto

foto alcide

domenica, 10 ottobre 2021, 17:04

La Lucchese è andata in vantaggio e poi è stata sconfitta ancora una volta prendendo due gol evitabilissimi su due calci piazzati, e questo è un problema su cui Pagliuca e il suo staff dovranno lavorare bene. È un peccato perché la squadra aveva sempre tenuto in mano il pallino del gioco andando in vantaggio nei primi minuti con Bellich e poi aveva creato anche diverse altre opportunità, ma nelle uniche due occasioni in cui la Vis Pesaro si è affacciata dalle parti di Coletta, ha prima pareggiato con Manetta e poi ha segnato il 2 a 1 con Gucci.

È giusto quindi interrogarsi sul perché accadano queste cose, perché ormai non si può più parlare di un episodio sfortunato, visto che la cosa si ripete fin troppo frequentemente.  A questo punto è dura analizzare il resto della partita, dove la Lucchese ha fatto anche diverse buone cose ed ha sempre gestito la gara impensierendo in più di un’occasione il portiere Farroni. 

Per onestà intellettuale diciamo che anche oggi il direttore di gara signor Catonoso di Reggio Calabria non ci è piaciuto, perché a nostro avviso non ha gestito bene l’andamento della partita ed è stato troppo severo su certe ammonizioni alla Lucchese e troppo permissivo con gli avversari, che hanno sistematicamente spezzato il gioco con l’intento di portare a casa un pareggio. Non è stato nemmeno fischiato un rigore su Babbi che secondo noi era netto, anche se ripetiamo che l’arbitraggio in sé non può essere una giustificazione. La Lucchese deve piuttosto pensare a perché ha già preso 14 gol di cui troppi su calcio piazzato, e deve decisamente essere più brava a gestire il vantaggio visto che più di una volta si è fatta rimontare.

I tifosi, a fine gara, hanno chiamato sotto la curva la squadra per manifestare il loro “malumore” ed si sono anche poi confrontati la dirigenza rossonera fuori dallo stadio. Parlando di schieramento tattico, bisogna sottolineare che Pagliuca ha schierato Visconti nel ruolo di trequartista vista che Belloni e Gibilterra non erano nelle migliori condizioni e dobbiamo dire che l’ex Piacenza ha risposto egregiamente. Adesso c’è la trasferta di Pontedera, dove la Lucchese potrà cercare un pronto riscatto.

Andando alla cronaca della partita, la Lucchese si è resa pericolosa dopo soli 4’ con un tiro dal limite di Fedato che il portiere ha mandato in angolo e sulla successiva battuta di Bensaja, i rossoneri sono passati in vantaggio con Bellich, abile nel tap-in dopo il colpo di testa di Baldan parato da Farroni. Al 28’ gli ospiti hanno pareggiato con Manetta che ha messo in rete in seguito ad un calcio di punizione. Allo scadere dei primi 45’ i rossoneri sono andati vicini al gol con una bella azione iniziata da un cross di Fedato per Semprini, che ha fatto una sponda di testa e Visconti ha calciato bene impegnando il numero uno marchigiano alla parata in tuffo. Nella ripresa Semprini ha provato la girata al volo al 9’ ma Farroni non si è fatto trovare impreparato. Al 14’ ci ha provato anche Fedato con una staffilata dalla sinistra respinta con i pugni e dopo nemmeno 30” una conclusione di Semprini ha sfiorato il palo. Al 35’ la Lucchese ha subito il gol del 2 a 1 su calcio d’angolo ad opera di Gucci.

Lucchese – Vis Pesaro 1 - 2

1 Coletta, 3 Visconti, 4 Bensaja (36’ st 18 Nanni), 6 Nannini (24’ st 9 Babbi), 10 Semprini, 13 Bellich, 16 Frigerio, 19 Eklu, 21 Corsinelli, 27 Baldan, 29 Fedato. A disposizione: 22 Cucchietti, 2 Papini, 5 Bachini, 7 Gibilterra, 13 Quirini, 15 Yakubiv, 20 Schimmenti, 24 Lovisa, 25 Ruggiero, 26 Brandi. Allenatore: Pagliuca.

Vis Pesaro: 22 Farroni, 3 Giraudo (31’ st 19 Pellizzari), 4 Gavazzi, 6 Manetta, 9 De Respinis (1’ st 25 Accursi, 42’ st 10 Cannavò), 16 Astrologo, 24 Piccinini, 27 Saccani (1’ st 8 Lombardi), 28 Gucci, 31 Cusumano (31’ st 15 Di Sabatino), 32 Rubin. A disposizione: 1 Campani, 2 Mastroppolito, 14 Pinelli, 18 Carincelli, 29 Rossi, 33 Euteri, 34 Bocci. Allenatore: Banchini.

Arbitro: Sig. Catanoso di Reggio Calabria.

Assistenti: Sig. Dell’Olio di Molfetta e Sig. Ceolin di Treviso.

Note. Ammoniti: 9’ pt Piccinini (V), 16’ pt Frigerio (L), 18’ pt Bellich (L), 25’ pt Semprini (L), 27’ pt Fedato (L), 38’ st EKlu (L), 38’ st Rubin (P). Angoli: 6 – 2 

Reti: 5’ pt Bellich (L), 28’ pt Manetta (P), 35’ st Gucci (P)

 

 

 

 

 



Altri articoli in Matches


domenica, 1 maggio 2022, 20:32

Una bella Lucchese, ma non basta

I rossoneri eliminati nei play off al termine di una gara che li ha visti quasi sempre in avanti con grande personalità, ma incapaci di sbloccare il match nonostante le occasioni avute. In pieno recupero il gol del Gubbio che ha chiuso la pratica qualificazione: commento, tabellino e foto


sabato, 23 aprile 2022, 15:08

Anche il derby è rossonero

Pistoiese battuta per 3-2 al termine di una gara molto combattuta e che proietta i rossoneri verso il play off contro il Gubbio: apre Collodel, poi nella ripresa sagra del gol con la Lucchese che si fa prima rimontare, poi trova il doppio vantaggio con Ubaldi e Ruggiero e infine...



giovedì, 14 aprile 2022, 23:38

Fantastica Lucchese

I rossoneri centrano l'obiettivo play off andando a vincere con autorità per 2-0 sul campo del Grosseto che retrocede in Serie D. Gli uomini di Pagliuca tengono il campo e vanno in gol con Belloni e Minala su rigore dimostrando personalità e bravura. Commento, tabellino e foto


sabato, 9 aprile 2022, 18:03

Un passaggio a vuoto più che evitabile

Contro una Carrarese non certo trascendentale ma più determinata, i rossoneri patiscono una sconfitta che complica il cammino play off. Cucchietti para un rigore, ma non basta e deve capitolare sulla conclusione di Rota, attacco della Lucchese evanescente: commento, tabellino e foto