Mondo Pantera

Consiglio federale, cresce l'attesa dei tifosi rossoneri

sabato, 6 giugno 2020, 21:25

di diego checchi

"Finalmente, lunedì si scriverà la parola fine sul campionato di Serie D" - dice Mauro Piccotti, tifoso della gradinata – "Bisogna fare i complimenti a tutta la società ed in particolare al direttore sportiva Daniele Deoma, che ha azzeccato tutte le scelte e quando c'è stato da prendere delle decisioni importanti non si è mai tirato indietro. Coletta, Cruciani, Iadaresta, Papini, Nannelli, Benassi, Ligorio... tutti giocatori che hanno fatto fare il salto di qualità alla sqaudra. E vi dirò di più, si sta parlando poco di un elemento come Meucci, che è risultato utilissimo nell'economia del centrocampo. Chi confermerei? "Non mi permetto di dare consigli al direttore ma dico che un elemento come Meucci, in rosa, ce lo vorrei sempre. Quantità e qualità al servizio della squadra, incarna al meglio queste caratteristiche".

Sandro Dini invece, entra ancora di più sul tema mercato: "Ricordatevi che la Serie C non è la Serie D, e ci vogliono almeno due attaccanti di categoria. Iadaresta lo terrei come alternativa ma chiederei un sacrificio alla società per le punte. Per il resto, con pochi ritocchi, questa rosa può fare la sua bella figura anche in tra i professionisti. Vorrei approfittare di questa intervista per onorare al meglio tutti quei giocatori che ci hanno fatto fare vincere in rimonta questo campionato e che magari, per le politiche societarie o per scelte tecniche non rimarranno. A loro và un plauso per come si sono comportati vestendo la maglia rossonera. Riguardo al mister, non ho dubbi, io lo riconfermerei insieme a tutto lo staff tecnico. Non vi scordate che Monaco è bravo a lavorare con i giovani ed è uno specialista nelle salvezze". 

L'ultimo a parlare è Roberto Pardi: "È giusto che la società faccia il passo secondo la gamba e sono orgoglioso quando Deoma dice che la Lucchese può anche retrocedere, ma non fallirà mai. Questo per dire che è giusto non fare spese folli e misurarsi con i tempi in cui viviamo. Mi dispiacerebbe non poter andare il prossimo anno a vedere la Lucchese al Porta Elisa, speriamo che questo Covid passi e che gli stadi vengano riaperti magari anche solo parzialmente. È chiaro che poi il Porta Elisa andrebbe adeguato alle norme per la Lega Pro. Riguardo la squadra, in settimana mi aspetto di conoscere le prime novità e aspetto anche di sapere se Monaco sarà confermato o meno. Io spero proprio di sì".


Altri articoli in Mondo Pantera


sabato, 4 luglio 2020, 18:11

I tifosi scalpitano: "Serve tornare a veder rotolare il pallone"

E' davvero troppo che i supporter rossoneri non possono gioire e tifare per la Lucchese. Mesi e mesi senza gare, in attesa della decisione della Figc e di una stagione che si preannuncia solo a partire da agosto, se tutto andrà bene: le testimonianze


martedì, 23 giugno 2020, 08:30

Anche la serranda è rossonera

Realizzato uno splendido gagliardetto "old style" sulla serranda di un immobile in via San Nicolao. Un capolavoro pittorico, l'ennesimo, per festeggiare la ritrovata Serie C. E per ricordare che la Lucchese è nel cuore di tanti



venerdì, 19 giugno 2020, 12:45

Doppia festa per i rossoneri

Duplice festa per la Lucchese: prima al Nicola's Pub di San Concordio organizzata dai sostenitori rossoneri che frequentano il locale capitanati da Giuliano Centoni, da sempre amante dei colori rossoneri, poi nell'affascinante cantina della Fattoria Il Poggio è stata invece la location della cena celebrativa


domenica, 7 giugno 2020, 15:31

Nel segno dell'8 giugno: ecco la diretta Facebook

Da un 8 giugno a un altro: Gazzetta Lucchese sarà impegnata dalle ore 15 in una maratona sul canale Facebook che vedrà protagonisti, con interviste e collegamenti, tanti volti del calcio rossonero di ieri e di oggi