Mondo Pantera

Curva Ovest: "Non entreremo allo stadio con le capienze limitate"

mercoledì, 23 settembre 2020, 15:33

I tifosi della Curva Ovest hanno scelto: non torneranno allo stadio sino a quando le misure previste di distanziamento sociale negli impianti resteranno attive: troppi i limiti e le privazioni che stanno trasformando gli stadi in teatri. 

"In questi giorni – si legge sulle pagine Facebook dei gruppi – abbiamo appreso della decisione del Ministro Dello Sport di consentire l’ingresso limitato di mille persone per ogni evento sportivo all’aperto, stadi inclusi, decisione cervellotica e insensata, perché chiunque dotato di un minimo di grano salis capisce che se la ragione di tale decisone è il distanziamento, mille persone in uno stadio come San Siro o l’Olimpico hanno una dispersione spaziale nemmeno lontanamente paragonabile a mille persone in uno dei tanti stadi o per meglio dire presunti tali di alcune realtà minori. Sia chiaro, non ci permettiamo di entrare nel merito della situazione che ha determinato questo provvedimento, ovvero se davvero vi sia o meno una emergenza sanitaria ad oggi tale da giustificare simili restrizioni. Sotto questo aspetto, Noi come altre realtà di Curva, come tanti altri gruppi di persone di ogni categoria, abbiamo fatto raccolte di fondi per sostenere gli operatori sanitari quando erano mandati allo sbaraglio senza presidi e questo è il quanto".

"Premesso che ad oggi a distanza di pochi giorni dall’inizio del campionato, nemmeno è ancora chiaro se le partite di Lega Pro si giocheranno a porte chiuse o a capienza limitata, in questa seconda ipotesi è chiaro che non possiamo assoggettarci a questa decisione, per tutta la serie di paletti, divieti, obblighi che si accompagnano al sopradetto contingentamento degli ingressi. Distanziamento, divieto di stare in piedi, di fare cori, di abbracci, mascherine trasparenti, igienizzanti, che vanno ad assommarsi a tutte le privazioni di libertà personali, proibizioni, controlli che subiamo da anni. No questo non è andare allo Stadio, è l’ennesimo step verso la trasformazione dei gradini della nostra Casa in poltrone di un teatro. E quindi purtroppo, un assist a pay per view e a chi lucra sulla passione della Gente. Pertanto se lo Stadio venisse aperto con tutta questa serie di limitazioni, la Curva Ovest non entrerà dentro il Porta Elisa.Rientreremo quando lo Stadio sarà aperto a tutti e lo potremo vivere da Ultras, non da automi. CURVA OVEST LUCCA".


Altri articoli in Mondo Pantera


sabato, 17 ottobre 2020, 12:25

Nolé sceglie San Miniato

L'ex capitano rossonero riparte per una nuova avventura con il San Miniato in Eccellenza: "Sono a due km da casa è una società seria che vuole fare le cose per bene. Un bocca in lupo alla Lucchese, ai miei ex compagni e ai dirigenti ed al mister, spero proprio che...


martedì, 13 ottobre 2020, 17:50

Lucchese-Como, in vendita i pochi biglietti disponibili

Predisposta una biglietteria dedicata sotto la tribuna dello stadio Porta Elisa, dove i tifosi potranno acquistare i tagliandi (il 15 per cento della capienza) nel rispetto del distanziamento e delle norme vigenti: ecco gli orari e i giorni della prevendita



lunedì, 14 settembre 2020, 09:08

I fuochi di Santa Croce? Ci hanno pensato i tifosi

Nonostante una Santa Croce, causa Covid e scarso coraggio delle autorità, in versione quasi parodistica, intorno alle 23, in molti hanno assistito a un minispettacolo pirotecnico. A realizzarlo i tifosi rossoneri di QBR Youth: "Abbiamo deciso di illuminare la città per onorare, anche in questi momenti così difficili, la festa...


domenica, 9 agosto 2020, 12:26

Forte e Granito bomber rossoneri del decennio

I due attaccanti sono stati i realizzatori più prolifici negli ultimi dieci campionati della Lucchese siglando ben 15 reti a testa in un singolo torneo. Dietro, a quota 14, Canalini e Tarantino: tutti i bomber di dieci anni a dir poco travagliati, con ben tre fallimenti societari e ancor più...