Mondo Pantera

Viaggio tra gli irriducibili dell'Acquedotto

giovedì, 11 marzo 2021, 09:19

di diego checchi

L'umore dei i tifosi è un po' più sollevato dopo la vittoria interna contro il Pontedera ma l'invito è a non abbassare la guardia. Come spiega Giuliano Nieri: "È un peccato non poter venire allo stadio a tifare la nostra Lucchese. Soffro come un matto a vederla in TV, ma sono contento che sia arrivata la vittoria contro il Pontedera con la doppietta del nostro bomber Flavio Bianchi, un giocatore che a mio avviso spiccherà il volo verso altri lidi. È chiaro che il prossimo anno il Genoa lo manderà o in Serie B o addirittura lo potrebbe inerire nella propria rosa. Adesso, però, lui ci deve aiutare ad ottenere la salvezza e sarà fondamentale riuscire a battere la Pro Sesto, poi vedremo cosa si riuscirà a fare con la Giana Erminio, in  seguito avremo la Pistoiese in casa e queste ultime due partite saranno dei veri e propri scontri diretti. Dopo queste partite, capiremo con più chiarezza il campionato ci aspetterà da lì alla fine. Errori ne sono stati fatti ma è inutile fare processi adesso, l'unica cosa da fare è compattarci e sperare nella salvezza, probabilmente da giocarsi ai play out".

Tommaso Landi è un po' più critico rispetto al tifoso precedente: "Francamente mi aspettavo di più da questa squadra. La dirigenza ha fatto alcuni errori, forse dovuti anche al noviziato in categoria ma io pensavo che la Lucchese avrebbe potuto arrivare ad una salvezza tranquilla ma così non sarà. Mi dispiace soltanto perché i tifosi lucchesi sono costretti sempre a ingoiare bocconi amari, speriamo che il vento possa cambiare anche a favore nostro perché ci sono società come Spal o Benevento che non hanno nulla di più rispetto ad una piazza come quella di Lucca".

Francesco Menichini è entusiasta della possibilità di rifare lo stadio "Porta Elisa": "So che l'iter sarà lungo ma già avere un'ambizione del genere fa onore a questa società che dal primo momento ha puntato e voluto fortemente battere su questo tasto. Ora ci dovrà essere la conferenza dei servizi ma mi sembra che anche dal punto di vista politico non si voglia perdere questa occasione. Sulla squadra, che dire... sono amareggiato per la posizione in classifica, l'unica cosa che conta è salvare la categoria perché tornare nell'inferno della Serie D sarebbe una catastrofe. Adesso ci sono delle partite alla portata della Lucchese e bisogna vincerle a tutti i costi. Certo che in questa stagione ne sono accadute di ogni, a partire da certi errori societari per arrivare al Covid, con la conseguenza di tanti infortuni che hanno sicuramente condizionato la stagione. Adesso però non serve guardare al passato, adesso c'è solo una cosa da fare: salvarci, anche attraverso i play out, e a giugno tirare le somme".


Altri articoli in Mondo Pantera


lunedì, 19 aprile 2021, 14:54

A Corner Corto, spazio ai tifosi

Anche questo lunedì sera, alle ore 19, sul profilo Facebook del nostro quotidiano on line) ecco Corner Corto, un appuntamento fisso in diretta dedicato alla Lucchese: i tifosi potranno intervenire direttamente in trasmissione prenotandosi. Ecco come


sabato, 17 aprile 2021, 19:20

Curva Ovest, il gruppo Youth chiede un incontro alla società

Il gruppo della Curva Ovest chiede e ottiene un incontro: "Dopo una stagione drammatica come questa sentiamo il dovere di chiedere chiarimenti e certezze che fino ad ora sono state vaghe, portando avanti le nostre richieste"



lunedì, 12 aprile 2021, 12:37

A Corner Corto c'è Stefano Galligani

Anche questo lunedì sera, alle ore 19, sul profilo Facebook del nostro quotidiano on line, la rubrica che la squadra di Gazzetta Lucchese offre a tutti i suoi lettori: ospite il presidente di Lucca United, la cooperativa dei tifosi rossoneri


lunedì, 5 aprile 2021, 10:41

A Corner Corto c'è Bruno Russo

Alla diretta di stasera delle ore 19 che sarà trasmessa sul profilo Facebook del nostro quotidiano on line sarà presente il numero uno rossonero che potrà rispondere alle domande dei lettori