Porta Elisa News

Tambellini: "Preoccupati per la Lucchese, ci stiamo impegnando per trovare soluzioni diverse"

martedì, 8 gennaio 2019, 21:49

Lucchese che ancora una volta approda nell'aula del consiglio comunale con la raccomandazione di Fabio Barsanti di CasaPound che ha chiesto al sindaco nella seduta di stasera notizie sulle misure che il Comune sta approntando per cercare di evitare il peggio per il sodalizio rossonero. "Visto la situazione grave e complicata della Lucchese – ha spiegato Barsanti – vorrei sapere dal sindaco in che direzione si sta muovendo, dopo la scesa in campo della scorsa settimana, se ha parlato con l'attuale proprietà e sta muovendosi sulla questione dei canoni per l'affitto dello stadio. La situazione è grave e concitata". 

I lavori del consiglio sono stati successivamente interrotti per la richiesta di Nicola Buchignani, di Fratelli d'Italia, che ha chiesto di poter fare il punto della situazione con gli altri membri della commissione speciale costituita nei mesi scorsi sulla Lucchese e che non ha peraltro sortito effetto alcuno dopo varie convocazioni. "Abbiamo deciso l'opportunità di un prolungamento dei lavori della commissione speciale — ha spiegato Buchignani – ne parleremo nella prossima capogruppo". 

E il sindaco? "Non ho difficoltà a rispondere – ha replicato Tambellini – sempre tenendo fermo che la Lucchese è una società di carattere privatistico, e può essere ceduta senza interlocuzione con l'ente pubblico, nonostante lo stadio sia di proprietà pubblica. Abbiamo saputo della vendita a cosa fatte, come ho avuto modo di dire anche in una conferenza stampa con il presidente della Lega Pro: nessuno ci ha interrogato. L'amministrazione comunale è preoccupata per l'evouzione della situazione, ci interessa che chi ha la proprietà della squadra di garanzie sul piano finanziario e della progettualità. Non è vero che non abbiamo interesse per la questione: chiederemo garanzie a chiunque troveremo proprietario, e intanto stiamo valutando possibilità diverse, ma non ho incontrato coloro che sono noti come nuovi proprietari. C'è uno stato di fatto che non è ancora concluso, e vedremo gli sviluppi. A tutti noi sta a cuore che la soluzione sia positiva, da parte nostra dobbiamo compiere atti utili senza danneggiare l'amministrazione comunale. E' una questione che ci sta togliendo molto tempo, mi auguro che l'impegno porti a qualche risultato".

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 24 maggio 2020, 08:54

Russo: "Lucca deve puntare su giovani talenti da far emergere"

Il presidente rossonero guarda al futuro: "Lucca deve diventare un posto dove i calciatori vengono lanciati verso i palcoscenici più importanti, ma stiamo sviluppando un progetto perché anche la Lucchese stessa ci arrivi. Oore a Monaco per il lavoro svolto"


sabato, 23 maggio 2020, 12:28

Arrivano le mascherine rossonere

Comode, leggere, performanti, lavabili e ovviamente certificate, saranno in vendita da lunedì 25 maggio al Lucchese Point. La società ne ha fatte confezionare di quattro tipi: due sono nere e due sono bianche, con diversi loghi. Per gli abbonati prevista una mascherina in omaggio



sabato, 23 maggio 2020, 12:03

La vittoria sullo scetticismo

Manca soltanto la ratifica del consiglio federale che ci sarà nei primi giorni di giugno, ma la Lucchese è tornata tra i professionisti ed è il momento di gioire seppur a distanza per colpa dell’emergenza coronavirus: una vittoria arrivata grazie al duro lavoro


sabato, 23 maggio 2020, 10:42

Santoro: "Ecco quando ho capito che ce l'avremmo fatta..."

Il direttore generale rossonero rivive l'annata e parla del futuro: "Un'annata fantastica, il minimo comune denominatore è stato un mix di voglia di lavorare, umiltà, passione. Se giocheremo in deroga al Porta Elisa? Prematuro dirlo"