Porta Elisa News

Ceniccola: "Chiederemo il concordato"

martedì, 30 aprile 2019, 14:34

di fabrizio vincenti

"Concordato", ecco la parolina magica per provare a evitare il fallimento della As Lucchese Libertas 1905 srl, la società di capitali che detiene il titolo sportivo rossonero. A pronunciarla è lo stesso Enrico Ceniccola, consulente più che mai di Aldo Castelli, in vista dell'udienza prefallimentare del 4 maggio prossimo. 

"C'è tutta l'intenzione di evitare lo scenario peggiore, ovvero il fallimento. Con gli avvocati stiamo definendo il tutto in vista dell'udienza in tribunale: la strada è quella del concordato, ma con un progetto innovativo che sta seguendo un professionista di fama nazionale e internazionale".

Di chi si tratta?

"Non lo posso dire, uscirà allo scoperto una volta definito il tutto".

Ha parlato di progetto innovativo: cosa intende?

"A giorni sarà pronto, per ora non posso dire di più, se non che un paio di società italiane hanno già seguito questa strada".

Quali?

"Non ricordo esattamente, mi pare una sia ora in lotta per la serie B in un altro girone".

E' di tutta evidenza che davanti al giudice servono, prima del progetto, i soldi.

"Andremo davanti al giudice con un progetto fattibile e naturalmente con della garanzie".

Quindi qualcuno pagherà?

"Certamente".

E chi? Facciamo la conta: lei no, Castelli no, Ottaviani nemmeno.

"Nessuno dei tre pagherà".

E quindi?

"Le ho detto chi non pagherà, chi pagherà non glielo posso dire, ma le dico che ci sarà qualcuno che lo farà e non sarà Castelli".

Potenziali acquirenti?

"Per ora non c'è nulla di concreto".

Tutta questa operazione a cosa porterebbe?

"A provare a dare continuità societaria, creare le basei per l'arrivo di soggetti interessati e evitare il fallimento per mille ragioni. Chiaro che serve anche il mantenimento della categoria sportiva".

Ci sono debiti importati da pagare, a partire da quelli verso i giocatori, anche in vista di una iscrizione al prossimo campionato.

"Meno di quanto si immagina, tenga conto che i nostri legali hanno presentato domanda di rottamazione del debito verso il fisco proprio in questi giorni".

Capitolo fideiussione: a che punto siete?

"Attendiamo ancora le motivazioni, ma siamo sicuri sia noi che Moriconi, che si è occupato della fideiussione ce con il quale ci siamo sentiti proprio per questo aspetto, che sia buona: ho visto i documenti della Lega: è allucinante il parere allegato. Ci rivolgeremo in altre sedi anche se non so dire se le risposte arriveranno in tempo per la fine del campionato".

Chi andrà in tribunale il 14 maggio?

"Non lo so, sicuramente verranno gli avvocati".

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 15 dicembre 2019, 17:15

Deoma: "A gennaio altri tre-quattro acquisti e altrettante cessioni"

Il diesse visibilmente soddisfatto al termine della gara con il Bra e in sala stampa commenta così: “Questa è stata una grande vittoria di sacrificio e umiltà, frutto del grande lavoro. Rimaniamo con i piedi per terra, e cerchiamo di sfruttare quello che ci lasciano le prime della classe"


domenica, 15 dicembre 2019, 17:02

Mister Daidola: "Risultato bugiardo"

L’allenatore dei piemontesi Fabrizio Daidola è dispiaciuto per il risultato ma non ha niente da rimproverare ai suoi: “Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, non posso dire niente ai ragazzi. La Lucchese ha fatto un tiro in porta e ha fatto gol poi ha badato solo a difendersi"



domenica, 15 dicembre 2019, 16:48

Cruciani: "Dobbiamo essere bravi a rimanere attaccati alla vetta"

Michel Cruciani ancora una volta protagonista, ancora una volta autore di un gol straordinario "Sapevamo che affrontavamo una squadra in salute, abbiamo sofferto poco a livello di conclusioni, anzi abbiamo avuto noi qualche occasione per raddoppiare"


domenica, 15 dicembre 2019, 16:44

Carruezzo: "Il motto dei tifosi, "non molleremo mai", è diventato il nostro"

Toni Carruezzo era alla sua prima da allenatore, un'emozione ulteriore per una bandiera della Lucchese: "E' una emozione molto molto particolare, sapete di cosa parlo: sedere sulla panchina della Lucchese è una emozione particolare, una vittoria che vale doppio"