Porta Elisa News

Di Nardo: "Voglio segnare un gol decisivo"

martedì, 28 maggio 2019, 17:21

E' arrivato a Lucca nel momento in cui è crollato praticamente tutto, quando, nel gennaio scorso, la nuova società non è mai subentrata alla vecchia che aveva formalmente annunciato il disimpegno. Per Antonio Di Nardo, che problemi simili aveva conosciuto lo scorso anno all'Arezzo, non è stato certo facile. Poco alla volta, però, è riuscito a conquistarsi il suo spazio. 

"Mi sento bene, dopo aver passato quattro mesi tra infortunio e recupero, ora sto meglio e voglio dare il mio contributo. Devo ringraziare il direttore per avermi dato questa possibilità e il mister che mi sta dando fiducia".

Sabato scorso è andato vicinissimo al suo primo gol.

"Vero, spero di farlo in queste due gare che rimangono e contribuire a salvare la squadra, stiamo facendo un'impresa che nessuno è riuscito a fare".

Mister Favarin la sta inserendo in un trio d'attacco con Sorrentino e Bortolussi più arretrato: come si trova?

"Mi trovo bene, i tempi sono giusti anche sestiamo provando a migliorarci in allenamento".

Conosce il Bisceglie?

"Non ci ho mai giocato cotro, ma ho visto la squadra in tv: sono molto validi fisicamente, è una buona squadra che a gennaio si è rinforzata. Sarà dura e troveremo un ambiente caldo".

A proposito di ambiente, è arrivato nel momento in cui tutto è finito per crollare, nel gennaio scorso: che annata sta vivendo?

"A Arezzo avevo già passato una situazione simile, ma qui ci siamo trovati solo noi giocatori, lo staff e il direttore: è dura. Basti pensare che ogni settimana no sapevamo se ci saremmo potuti allenare e giocare le partite. Abbiamo tenuto duro grazie al cuore di tutti noi e questa squadra sta dimostrando di cosa è capace"



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 15 dicembre 2019, 17:15

Deoma: "A gennaio altri tre-quattro acquisti e altrettante cessioni"

Il diesse visibilmente soddisfatto al termine della gara con il Bra e in sala stampa commenta così: “Questa è stata una grande vittoria di sacrificio e umiltà, frutto del grande lavoro. Rimaniamo con i piedi per terra, e cerchiamo di sfruttare quello che ci lasciano le prime della classe"


domenica, 15 dicembre 2019, 17:02

Mister Daidola: "Risultato bugiardo"

L’allenatore dei piemontesi Fabrizio Daidola è dispiaciuto per il risultato ma non ha niente da rimproverare ai suoi: “Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, non posso dire niente ai ragazzi. La Lucchese ha fatto un tiro in porta e ha fatto gol poi ha badato solo a difendersi"



domenica, 15 dicembre 2019, 16:48

Cruciani: "Dobbiamo essere bravi a rimanere attaccati alla vetta"

Michel Cruciani ancora una volta protagonista, ancora una volta autore di un gol straordinario "Sapevamo che affrontavamo una squadra in salute, abbiamo sofferto poco a livello di conclusioni, anzi abbiamo avuto noi qualche occasione per raddoppiare"


domenica, 15 dicembre 2019, 16:44

Carruezzo: "Il motto dei tifosi, "non molleremo mai", è diventato il nostro"

Toni Carruezzo era alla sua prima da allenatore, un'emozione ulteriore per una bandiera della Lucchese: "E' una emozione molto molto particolare, sapete di cosa parlo: sedere sulla panchina della Lucchese è una emozione particolare, una vittoria che vale doppio"