Porta Elisa News

Obbedio: "Mi attendo un grande pubblico per l'ultima in casa dei rossoneri"

lunedì, 27 maggio 2019, 16:30

Il conto alla rovescia è già cominciato. Prima le schermaglie del presidente del Bisceglie, che parla di Lucchese già fallita, poi il sorteggio per stabilire chi dovesee giocare in casa: mancano ormai solo cinque giorni al match di andata che può valere la permanenza in Serie C. Al Porta Elisa il clima è tranquillo, alla ripresa degli allenamenti cìè anche il diesse Obbedio che fa il punto della situazione.

"Per noi era indifferente giocare la prima o la seconda gara in casa, del resto non abbiamo mai avuto né richiesto niente".

L'orario di entrambe le gare è le 20,30: una scelta motivata da quali ragioni?

"La Lega ha deciso che dovesse esserci contemporaneità nei due orari, noi abbiamo chiesto le 20,30 per avere più pubblico al Porta Elisa".

Nicola Canonico, presidente del Bisceglie, ha pensato di scaldare l'ambiente sostenendo che la Lucchese è già fallita e che la sua squadra non ha senso la debba incontrare.

"Ogni affermazione che ha fatto trova puntuale smentita. Intanto la Lucchese non è fallita, come ha confermato il tribunale. Sul monte ingaggi, basta guardare quanto è stato depositato in Lega, e il dato è pubblico. Senza dimenticare che il Bisceglie a gennaio ha preso almeno cinque giocatori, noi invece ne abbiamo dati via altrettanti portando qui solo Di Nardo".

Che partita si attende?

"Come ho detto è una formazione che si è rinforzata a gennaio, è una squadra di categoria che ha una grande capacità agonistica, sicuramente superiore a quella del Cuneo. Mi attendo un match scorbutico, andremo a affrontare una squadra che ha dietro una società che non ha fatto mancare nulla, a differenza nostra".

Vi siete mossi per far ampliare la capienza della Curva Ovest?

"Ci stiamo muovendo con le autorità, spero che ci sia buon senso come a Pisa e Arezzo dove i primi cittadini si sono attivati. Mi attendo un pubblico delle grandi occasioni, visto che sarà l'ultima volta per vedere quest'anno a Lucca i ragazzi". 

Ripensando a mente fredda al match di Cuneo cosa si può aggiungere?

"Mi è piaciuta la personalità e lo spessore con cui abbiamo saputo superare i momenti difficili, soprattutto a inizio dei due tempi. I ragazzi sono stati bravi a conferma di una crescita nel corso dell'anno". 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 15 dicembre 2019, 17:15

Deoma: "A gennaio altri tre-quattro acquisti e altrettante cessioni"

Il diesse visibilmente soddisfatto al termine della gara con il Bra e in sala stampa commenta così: “Questa è stata una grande vittoria di sacrificio e umiltà, frutto del grande lavoro. Rimaniamo con i piedi per terra, e cerchiamo di sfruttare quello che ci lasciano le prime della classe"


domenica, 15 dicembre 2019, 17:02

Mister Daidola: "Risultato bugiardo"

L’allenatore dei piemontesi Fabrizio Daidola è dispiaciuto per il risultato ma non ha niente da rimproverare ai suoi: “Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, non posso dire niente ai ragazzi. La Lucchese ha fatto un tiro in porta e ha fatto gol poi ha badato solo a difendersi"



domenica, 15 dicembre 2019, 16:48

Cruciani: "Dobbiamo essere bravi a rimanere attaccati alla vetta"

Michel Cruciani ancora una volta protagonista, ancora una volta autore di un gol straordinario "Sapevamo che affrontavamo una squadra in salute, abbiamo sofferto poco a livello di conclusioni, anzi abbiamo avuto noi qualche occasione per raddoppiare"


domenica, 15 dicembre 2019, 16:44

Carruezzo: "Il motto dei tifosi, "non molleremo mai", è diventato il nostro"

Toni Carruezzo era alla sua prima da allenatore, un'emozione ulteriore per una bandiera della Lucchese: "E' una emozione molto molto particolare, sapete di cosa parlo: sedere sulla panchina della Lucchese è una emozione particolare, una vittoria che vale doppio"