Porta Elisa News

Respingere gli assalti per guardare ancora avanti

venerdì, 24 maggio 2019, 16:24

Una vittoria, un pari o una sconfitta con una sola rete di scarto: ecco le possibili combinazioni che possono regalare la finale play out, per salvare almeno sul campo la categoria, alla Lucchese. Dopo il 2-0 casalingo di sabato scorso, i rossoneri faranno visita al Cuneo per la gara di ritorno al "Fratelli Paschiero", con fischio d'inizio per le 14,30. La Lucchese non dovrà di certo fare l'errore di considerare archiviato il passaggio del turno: molto probabile che i piemontesi, un ottimo complesso severamente penalizzato dalla messe di punti di penalizzazione ricevuta, tenteranno il tutto per tutto per centrare la rimonta. 

Favarin e Langella si attendono un inizio di gara subito impegnativo, quando servirebbe un gol dei rossoneri per stroncare ogni velleità alla squadra di mister Scazzola che recupera elementi importanti, Gissi e Castellana, che rientrano dalla squalica. Gli elementi per una gara dura ci sono tutti, ma al fianco della Lucchese ci saranno oltre 400 supporter che ancora una volta si sono stretti intorno ai giocatori e che vogliono far sentire la loro presenza dalle gradinate. 

Capitolo formazione: Favarin e Langella, che devono fare a meno di Bernardini (squalificato) e Gabbia (impegnato con la Nazionale Under 20) non sanno nemmeno se potrà recuperare De Feo (affaticamento nella giornata di giovedì), ma ritrovanoProvenzano. In liena di massima, verrà confermata la formazione con tre punte vista nella gara di andata e un 4-3-1-2. Questa la probabile formazione: 22 Falcone, 16 Favale, 17 De Vito, 5 Martinelli, 6 Lombardo, 10 Provenzano, 26 Mauri, 33 Zanini, 9 Sorrentino, 23 Bortolussi, 14 Di Nardo. A disposizione: 1 Aiolfi, 13 Santovito, 15 Palmese, 20 Strechie, 21 Isufaj, 28 De Feo, 30 Nieri, 31 Bacci, 25 Fazzi, 32 Muratore. Allenatore Langella



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 15 dicembre 2019, 17:15

Deoma: "A gennaio altri tre-quattro acquisti e altrettante cessioni"

Il diesse visibilmente soddisfatto al termine della gara con il Bra e in sala stampa commenta così: “Questa è stata una grande vittoria di sacrificio e umiltà, frutto del grande lavoro. Rimaniamo con i piedi per terra, e cerchiamo di sfruttare quello che ci lasciano le prime della classe"


domenica, 15 dicembre 2019, 17:02

Mister Daidola: "Risultato bugiardo"

L’allenatore dei piemontesi Fabrizio Daidola è dispiaciuto per il risultato ma non ha niente da rimproverare ai suoi: “Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, non posso dire niente ai ragazzi. La Lucchese ha fatto un tiro in porta e ha fatto gol poi ha badato solo a difendersi"



domenica, 15 dicembre 2019, 16:48

Cruciani: "Dobbiamo essere bravi a rimanere attaccati alla vetta"

Michel Cruciani ancora una volta protagonista, ancora una volta autore di un gol straordinario "Sapevamo che affrontavamo una squadra in salute, abbiamo sofferto poco a livello di conclusioni, anzi abbiamo avuto noi qualche occasione per raddoppiare"


domenica, 15 dicembre 2019, 16:44

Carruezzo: "Il motto dei tifosi, "non molleremo mai", è diventato il nostro"

Toni Carruezzo era alla sua prima da allenatore, un'emozione ulteriore per una bandiera della Lucchese: "E' una emozione molto molto particolare, sapete di cosa parlo: sedere sulla panchina della Lucchese è una emozione particolare, una vittoria che vale doppio"