Porta Elisa News

Massone: "Sono preoccupato"

giovedì, 20 giugno 2019, 07:48

Tre nodi che potrebbero portare a schiantare ogni tentativo, a prescindere dal pagamento di quanto dovuto, oltre 600mila euro, per gli stipendi arretrati dovuti ai dipendenti, un passaggio obbligato da consumarsi entro il 24 giugno prossimo. A pesare sono il rapporto con l'Agenzia delle Entrare, la vicenda stadio e le modalità del pagamento, come conferma l'avvocato Angelo Massone che ha presentato domanda di concordato per la Lucchese.

"Sono preoccupato e non per quanto da pagare ai tesserati, ho già detto, e ripeto, che Ferrando onorerà gli impegni, il denaro c'è. A preoccuparmi sono altri aspetti".

Ovvero?

"Intanto il debito con l'Agenzia delle Entrate: ci sono poste debitorie non in cartella, quelle aperte abbiano provveduto a chiedere la rottamazione, che devono essere pagate tutte. Ballano 400mila euro, stiamo cercando una soluzione che speriamo arrivi oggi".

Per la fideissione a che punto siete?

"Non è un problema, ci siamo già mossi".

E allora quali sono gli altri?

"La vicenda stadio. Abbiamo ristretto il campo dei possibili impianti alternativi, ma serve che il Comune si attivi: è chiaro che chiedere a una città l'impianto attraverso l'amministrazione comunale non è la solita cosa che chiederla noi. Ci è stato detto che si sono attivati, i tempi sono stretti e comunque c'è da capire se si tratterà di rimanere fuori dal Porta Elisa per qualche mese o per quanto".

E contate di avere una risposta precisa, la vicenda in Comune è all'anno zero?

"Risposte precise, no, ma una volontà politica sì: va capito cosa vuol fare l'amminiatrazione comunale e lo deve dire alla città non tanto a noi".

Per la vicenda dei versamenti per ricapitalizzare la Lucchese che devono essere fatti da soci, come pensate di risolvere?

"In linea teorica se tutto va a posto, Ferrando potrebbe acquisire prima di lunedì la società e dunque versare direttamente. Chiaro che lo farà solo quando la Covisoc avrà sciolto gli altri nodi. Quanto a un versamento tramite soci vecchi, escludo Castelli per motivi di opportunità, non reterebbero che Moriconi, anzi Città Digitali, e Micheloni, ma non ne ho ancora parlato". 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 13 novembre 2019, 18:26

Doppia seduta per i rossoneri

La squadra ha svolto una sessione con il pallone all’acquedotto e Monaco ha lavorato sui reparti, prima con i difensori, poi con centrocampisti ed attaccanti. Mancava ancora Nicola Falomi che è sempre più in dubbio per domenica


martedì, 12 novembre 2019, 16:55

Joseph Ferrando agli arresti domiciliari

L'imprenditore, che nel giugno scorso si propose per rilevare la Lucchese e arrivò a firmare un precontratto di acquisto con Aldo Castelli, è tra le persone interessate da un'ordinanza di custodia cautelare a seguito di presunte operazioni inesistenti rilevate dal Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Prato...



martedì, 12 novembre 2019, 16:24

Lucchese, mal di attacco

Appena undici gol all'attivo: solo Bra e Verbania hanno fatto peggio, tanti quanti il Ligorna. Un numero, quello dei gol fatti, che certifica la totale sterilità della Lucchese in fase offensiva. Un problema che sta condizionando la classifica. Capocannoniere rossonero è il centrocampista Cruciani


lunedì, 11 novembre 2019, 18:41

Lucchese: la vetta è sempre lì, a un passo

L'1-1 con il Verbania posiziona la Lucchese sempre a quattro punti dal vertice: il campionato è equilibrato e questa squadra ha tutte le potenzialità per poter far bene