Porta Elisa News

Lucchese, inizia il toto-cordata

mercoledì, 3 luglio 2019, 21:38

Mentre in Comune si appronta il bando per il testo per la manifestazione di interesse, anche oggi qualcuno a Palazzo Orsetti era al lavoro sulla bozza di quanto redatto a Modena lo scorso anno, cominciano a farsi strada le prime ipotesi su chi potrebbe rilevare costituire la nuova società rossonera. L'ultima in ordine di tempo, sicuramente intrigante ma tutta da valutare nei suoi termini reali porterebbe a un gruppo di imprenditori lucchesi, tanto per cambiare per ora avvolti nel mistero, che avrebbero iniziato a dare una prima disponibili al sindaco, con l'obiettivo di cogliere l'opportunità stadio e naturalmente ricostituire una realtà calcistica adeguata alla cui guida sarebbe chiamato, si vocifera, una bandiera della Lucchese. E' questa la carta a cui ieri sera ha accennato il sindaco Tambellini ai tifosi ricevuti a Palazzo Santini? Il sindaco ha aggiunto in quella sede che sarebbero nomi sinora mai comparsi sui giornali e si sa che le telefonate con imprenditori del posto si stanno susseguendo. Accanto a questa strada, sarebbero in corso manovre per altre ipotesi, tutte per ora da verificare. 

Da Milano invece continuano a rimbalzare le notizie che portano a Massimo Nicastro e Roberto Felleca. Nicastro è un investitore italo-americano che lavora nel campo immobiliare, Felleca è un imprenditore cagliaritano che ha interessi nel ramo degli ascensori e nell'ambito dei servizi di assistenza per anziani. Il primo è stato fino a poco tempo fa presidente del Como 1907 ed il secondo ne è stato l'amministratore delegato. A Como sono stati per due stagioni, nella prima per una fideiussione presentata con soli 5' di ritardo, non hanno potuto iscrivere la squadra al campionato di Serie C. In questa annata, hanno vinto nuovamente lo stesso campionato superando il Mantova e battendo record su record. Una parte della tifoseria, però, non ha perdonato ai due il precedente e quindi li ha contestati spingendoli ad abbandonare la piazza ed il Como 1907 è stato venduto alla Sent Entertainment Limited di Robert Budi Hartono. Come general manager della società quidata da Felleca e Nicastro, c'era Ninni Corda, che ha avuto esperienze di Serie C e con loro potrebbe profilarsi anche Roberto Pruzzo. Felleca e Nicastro stanno tentando di acquisire altre società e l'imprenditore sardo è stato ad un passo dal Rieti, il 10 giugno scorso sembrava tutto fatto ma il 19 il closing  non c'è stato. In seguito si è parlato del Carpi ma la società emiliana rimarrà nelle mani di Bonacini ecco quindi che Lucca potrebbe essere una possibilità. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 15 dicembre 2019, 17:15

Deoma: "A gennaio altri tre-quattro acquisti e altrettante cessioni"

Il diesse visibilmente soddisfatto al termine della gara con il Bra e in sala stampa commenta così: “Questa è stata una grande vittoria di sacrificio e umiltà, frutto del grande lavoro. Rimaniamo con i piedi per terra, e cerchiamo di sfruttare quello che ci lasciano le prime della classe"


domenica, 15 dicembre 2019, 17:02

Mister Daidola: "Risultato bugiardo"

L’allenatore dei piemontesi Fabrizio Daidola è dispiaciuto per il risultato ma non ha niente da rimproverare ai suoi: “Oggi ci è mancata un po’ di fortuna, non posso dire niente ai ragazzi. La Lucchese ha fatto un tiro in porta e ha fatto gol poi ha badato solo a difendersi"



domenica, 15 dicembre 2019, 16:48

Cruciani: "Dobbiamo essere bravi a rimanere attaccati alla vetta"

Michel Cruciani ancora una volta protagonista, ancora una volta autore di un gol straordinario "Sapevamo che affrontavamo una squadra in salute, abbiamo sofferto poco a livello di conclusioni, anzi abbiamo avuto noi qualche occasione per raddoppiare"


domenica, 15 dicembre 2019, 16:44

Carruezzo: "Il motto dei tifosi, "non molleremo mai", è diventato il nostro"

Toni Carruezzo era alla sua prima da allenatore, un'emozione ulteriore per una bandiera della Lucchese: "E' una emozione molto molto particolare, sapete di cosa parlo: sedere sulla panchina della Lucchese è una emozione particolare, una vittoria che vale doppio"