Porta Elisa News

La Lucchese inizia a volare

lunedì, 4 novembre 2019, 16:24

di diego checchi

Quando c'era da fare le critiche non ci siamo certamente risparmiati, abbiamo detto che la Lucchese non ci piaceva e che era importante invertire la rotta sin da subito. Adesso ci sentiamo di fare i complimenti a tutti e di dire che questa è una squadra ben amalgamata e che soprattutto ha imparato a soffrire e che tutti i giocatori si sono calati bene nella parte e che hanno tutte le carte in regola per dire la loro sino alla fine in questo campionato. I meriti di mister Monaco: il tecnico brindisino ma trapiantato ormai ad Ascoli, è risucito a trovare la quadratura del cerchio e soprattutto un sistema di gioco che possa essere adatto alle caratteristiche dei suoi giocatori. I risultati parlano per lui. Dieci punti nelle ultime quattro partite, zero gol subiti e prima vittoria esterna della stagione e soltanto quattro punti di distacco dalle prime della classe. Questa Lucchese deve e può far paura a tutti. Monaco è stato bravo a mettere i giocatori giusti al posto giusto ed a puntare su un modulo che è sempre lo stesso ormai da diverse partite. Chiamatelo pure 4-2-3-1 o più semplicemente 4-4-1-1 perchè gli esterni in fase difensiva si compattano e vengono ad aiutare la linea di centrocampo. Esterni che si chiamano rispettivamente Nannelli e Remorini, due freccie nell'arco della Lucchese. E poi c'è la variabile Vignali che gioca in verticale dietro alla punta ma che non da punti di riferimento e spacca le partite in due. E' chiaro che con un campo come quello di ieri è stato un pò penalizzato ma le sue giocate sono state comunque importanti.

Altra sottolineatura che dobbiamo fare è il fatto di aver dato fiducia ad un classe 2000 come Fazzi che si sta rivelando una vera e propria sorpresa in mezzo al campo e di aver creduto nella crescita di Cruciani, in rete anche ieri con un gran tiro al volo. Siamo convinti che Monaco riuscirà a far sbloccare anche Falomi, visto che con lui le punte hanno sempre fatto tanti gol (Tavano, Moncini, Nassi e Mastronunzio). E' stata importante anche la crescita della difesa ed in generale la compatteza di tutto il gruppo. I meriti della società: forse su questa società sono state dette fin troppe inesattezze e cattiverie da chi usa i social con lo scopo denigratorio. Noi non volgiamo difendere a priori chi è al comando della società rossonera, ma stavolta un plauso glielo dobbiamo fare. Russo, Santoro, Deoma e Vichi, con l'aiuto ovviamnete degli sponsor che hanno voluto la rinascita del calcio a Lucca, hanno mantenuto sempre quello che hanno detto ed anche quando i risultati non arrivavano hanno subito le critiche senza mai far prevalere la rabbia o altre reazioni istintive. La calma è la virtù dei forti.

Nello specifico vogliamo fare i complimenti a Deoma perchè è riuscito ad andare a pescare un portiere come Coletta che ha dato sicurezza alla squadra, senza nulla togliere a Fontanelli e Marinca che sono elemetni di grande spessore tecnico e umano. Poi ogni direttore sportivo può commettere sbagli, ma nel calcio come nella vita chi non fa non falla. Con questo non vogliamo dire che adesso è tutto rose e fiori ma una cosa è certa, la società non starà con le mani in mano se riterrà opportuno intervenire, magari in un altro reparto. C'è chi dice che la Lucchese sia vicina ad una punta e ni vi diciamo anche di più. La Lucchese potrebbe prendere anche due attaccanti, perchè l'intento è quello di arrivare il più in alto possibile ovviamente facendo sempre il passo secondo la gamba. Adesso c'è il Verbania e siamo convinti che la Lucchese andrà in campo per vincere come sempre. Che dire quindi, è giusto dare fiducia a quelli che ci sono perchè stanno facendo le cose con grande trasparenza e tranquillità. Sfidiamo chiunque a dire il contrario. 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 18 novembre 2019, 13:05

L'errore? Aver arretrato il baricentro

Nella fase conclusiva del match contro il Seravezza, la Lucchese ha arretrato troppo il suo baricentro: è stato l’errore più grande. E poi il secondo gol è arrivato dopo un calcio di punizione: la squadra di Monaco si dispone a zona e nessuno si è mosso sul colpo di testa...


domenica, 17 novembre 2019, 18:30

Vignali e Coletta alla grande, poi si è visto poco

Il portiere e l'attaccante fanno faville, il primo è autore di gran parate e neutralizza anche un rigore, il secondo realizza una doppietta e va alla grande come unica punta. Alcuni errori individuali pesano sulla partita: le pagelle di Gazzetta



domenica, 17 novembre 2019, 18:22

Coletta: "Sesto risultato utile? Magra consolazione"

Il portiere rossonero: "Ho solo cercato di dare il mio contributo come al solito ma purtroppo non è stato sufficiente. Dobbiamo migliorare nella gestione delle partite". Vignali: "Non si può rischiare di perdere una partita così, quando sei in vantaggio per 2 a 0"


domenica, 17 novembre 2019, 18:12

Deoma: "La Lucchese ha giocato un'ottima gara"

Il diesse, espulso in campo, commenta così la gara: "Non so perché l'arbitro mi ha allontanato, abbiamo avuto 9 o 10 palle gol, il Seravezza è stato bravo a riprendere la partita, ma l’atteggiamento e la grinta sono quelli giusti, dispiace solo per il risultato"