Porta Elisa News

Deoma: "Vogliamo portare la Lucchese dove merita"

domenica, 8 dicembre 2019, 17:09

Sono arrivati insieme il direttore generale Mario Santoro e Daniele Deoma. Il primo a parlare è stato Santoro, che ci ha tenuto a ringraziare i tifosi: “Ringrazio i 50 tifosi in più che sono venuti oggi allo stadio. Come ho sempre detto, sta a noi riportare la gente al Porta Elisa e spero che il 22, nella sfida interna contro il Vado, ce ne siano 100 in più. Questo vorrà dire che stiamo lavorando bene, non scordiamoci che il pubblico era stato letteralmente massacrato dopo tre fallimenti in 11 anni. Vorrei anche ringraziare quei tifosi che sono venuti a sostenerci a Caronno, credo che la loro gioia in fondo alla partita sia la cosa più bella di questa stagione, insieme alla soddisfazione per l’iscrizione al campionato”. 

 Deoma, poi, ha analizzato la gara: “Le ultime due partite sono state molto difficili, la squadra ha lottato fino all’ultimo secondo, e quando c’è hai una squadra che non molla, mai può capitare di tutto nel bene e nel male. Anche oggi abbiamo avuto la dimostrazione chi incontra la Lucchese dà il massimo perchè vive una settimana storica e anche per la Lavagnese è stato così, e noi dobbiamo dare sempre qualcosa in più. Non scordiamoci che questa è una squadra che gioca insieme da 4 mesi e per me vincere o perdere non è quello che conta, quello che voglio è vedere una squadra che non molla mai. Tant’è che ad oggi la Lucchese ha perso solo 2 partite su 15, con il Real Forte Querceta e con il Casale, questa è una squadra che dà  l’anima. Altre squadre che erano state costruite per vincere hanno perso ben di più ad esempio il Prato, ha perso 5 partite e questo significa che se ogni partita non l’affronti con il massimo della concentrazione rischi di perdere con tutti, oggi l’ennesima dimostrazione. Comunque, quello che fanno il Prato o le altre concorrenti non ci deve interessare, noi dobbiamo solo pensare a fare bene”.

"Dove mi aspetto di vedere la Lucchese in classifica per Natale? Voglio fare una piccola premessa e non vorrei sembrare presuntuoso. Quando abbiamo fatto 4 punti in 6 partite, dissi in società che per Natale saremmo stati primi.  Noi vogliamo portare la Lucchese dove merita e far sognare la gente ma c’è molto da lavorare. La Lucchese deve fare un bel campionato, lavorare con umiltà senza prendere in giro nessuno. Il mercato? Gallon è già un gran regalo, è un giocatore importante che ha vinto tanto in carriera. Per il resto il mercato è sempre aperto come ho sempre detto”.

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 22 gennaio 2020, 08:33

Lucchese, il mercato non è chiuso

Due i profili per rinforzare la rosa: un esterno, magari prendendo un 2001 che possa sostituire Bartolomei, anche se in quel ruolo c'è anche Pardini oppure un nuovo nome a centrocampo, visto che proprio in quel ruolo la Lucchese aveva messo gli occhi su Remedi, che poi si è accasato...


martedì, 21 gennaio 2020, 18:25

Meucci ce la fa per il Ghiviborgo

La squadra ha ripreso la preparazione in vista della gara contro gli uomini di mister Lavezzini: il centrocampista, che non si è allenato per precauzione, sarà disponibile per domenica, mentre Ligorio è rientrato in gruppo



lunedì, 20 gennaio 2020, 17:07

Continuare a pensare positivo

La classifica a oggi ancora sorride e permette ancora di sognare: questa società farà di tutto per rimanere fino in fondo attaccata a questo sogno che si chiama Serie C. A Monaco e alla squadra bisogna anche riconoscere il fatto che a loro merito ci sono sei vittorie consecutive


domenica, 19 gennaio 2020, 18:25

Iadaresta: "La prestazione c'è stata, ma ci manca quel salto di qualità"

L'attaccante parla del suo momento: "La squadra era abituata a giocare senza centravanti. Sicuramente qualcosa in più devo fare anch'io però c'è bisogno che mi arrivino più palle". Remorini: "Pareggio importante, il campionato è lungo: dobbiamo mantemere la calma"