Porta Elisa News

Di Masi: "Ecco come ho mantenuto in forma i portieri rossoneri"

martedì, 19 maggio 2020, 08:40

di diego checchi

Il preparatore dei portieri della Lucchese Giuseppe Di Masi racconta il suo periodo di quarantena per l'emergenza corona virus e spiega come ha continuato a mantenere  i rapporti con i suoi portieri: "Ci sentiamo tramite le videochiamate e  un giorno sì e uno no facciamo una sorta di allenamento tutti insieme nelle nostre abitazioni con degli addominali, dei piegamenti e altri esercizi che poi diventano delle vere e proprie sfide oppure mi è capitato qualche volta di dare appuntamento a tutti i miei portieri alle 9 del mattino per il peso; insomma tutte situazioni che ci servono per mantenere il nostro gruppo di portieri molto unito". 

Che cosa ci dice di Jacopo Coletta? 

E' un ragazzo splendido e sicuramente per rendimento è stato il miglior portiere del girone A della serie D e tra i 4 o 5 portieri migliori di tutti i gironi; lui è arrivato a stagione in corso e nel primo mese e mezzo non era al masimo della condizone fisica, con lui abbiamo lavorato tanto e le prestazioni si sono notate da subito. Ma se Jacopo ha fatto certe prestazioni il merito è di tutti partendo ovviamente da Marinca e Fontanelli per poi proseguire con Luglio, Agozzino e Forciniti che hanno aiutato Jacopo a mantenere alta l'atteznione negli allenamenti pur non giocando. Il merito è anche soprattutto della società che ha creduto in lui e anche di tutto lo staff tecnico".

Per quale motivo secondo lei Coletta non è riuscito ad imporsi in serie C? 

"Guardate, lui è il classico portiere che è stato penalizzato dalla regola dei giovani poi magari in serie C le società privilegiano i portieri molto alti e questo pùo leggermenbte penalizzare Coletta. Spero proprio che la C la faccia con la Lucchese, so che tra lui e la società c'è già un accordo di massima in caso di ratifica della promozione che dovrebbe arrivare in questi giorni. Sono contento che sia così perchè in seie C Iacopo ci può stare eccome".

Il suo futuro lo vede ancora alla Lucchese? 

"Intanto aspettiamo quali saranno le decisioni della Lega e facciamo sì che la promozione possa essere ufficiale, poi ci siederemo ad un tavolo e parleremo, ma la volontà di entrambe le parti è quella di proseguire insieme. Non vedo l'ora di poter ricominciare ad allenare perchè due mesi e mezzo senza calcio non era mai capitato a nessuno".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 26 maggio 2020, 08:56

Monaco: "La mia priorità è rimanere a Lucca e vincere con questa maglia"

Il tecnico rossonero attende a festeggiare e accenna al suo futuro: "Aspettiamo la ratifica del consiglio federale, mi sarebbe piaciuto ottenere la promozione sul campo e festeggiare con i tifosi ma purtroppo questa emergenza non ce lo ha permesso. Nessun problema a sposare la politica dei giovani per il futuro"


lunedì, 25 maggio 2020, 19:54

Mascherine rossonere, partenza con il botto

Vendute in appena tre ore oltre 1000 mascherine rossonere anti Covid-19. Un grande successo, al di là delle più rosee aspettative della Lucchese e che testimonia l'entusiasmo della città verso la squadra protagonista di una stagione esemplare conclusa con la promozione in C



lunedì, 25 maggio 2020, 18:47

Targa per la Lucchese: gli anni passano, per ora solo chiacchiere

Dopo cinque anni di chiacchiere ancora nessuna targa per celebrare il luogo che ha visto nascere la Lucchese: il sindaco Tambellini cinque anni presenziò all'apposizione di una targa in cartone, oggi di una corona: che fine ha fatto la deliberazione comunale che circa un anno fa chiedeva di apporre un...


lunedì, 25 maggio 2020, 08:08

Serie C, quale futuro?

Futuro avvolto nelle nebbie per la Serie C, che potrebbe essere stravolta dalla riforma dei campionati. Il numero delle squadre professionistiche di A, B, e C, decisamente elevato potrebbe portare a una drastica svolta. Se ne parla da settimamane, anche se da più parti si ipotizzano cambiamenti eventualmente dalla stagione...