Porta Elisa News

Ufficiale: Marco De Vito torna alla Lucchese: "Per me è un sogno"

martedì, 29 settembre 2020, 15:36

di diego checchi

Un gradito ritorno in casa rossonera, quello di Marco De Vito. La Lucchese lo ha ingaggiato con un contratto di un anno e lo ha presentato alla stampa. Lo scorso anno De Vito giocava nelle file del Rimini e due anni fa in Serie C con la Lucchese ha collezionato la bellezza di 26 presenze. A parlare è stato il presidente Russo che ha sottolineato:"Per rendere sempre più compettitiva questa squadra, abbiamo individuato in Marco De Vito, un giocatore che può darci una grande mano, sia sul campo che a far crescere i nostri giovani anche fuori dal campo. E' un elemento di esperienza che conosce già l'ambiente Lucca e lo ha soprattutto conosciuto in un anno di grande difficoltà societaria".

Poi la parola è andata al diesse Deoma: "Ringrazio innanzitutto il presidente e la società perchè ancora una volta non si sono tirati indietro davanti alle opportunità. Questa è per noi una grande opportunità perchè Marco De Vito alza sicuramente l'asticcella del nostro reparto difensivo. E' un profilo importante per noi. E' bastata una chiaccherata di 10 minuti per trovarci d'accordo. Abbiamo innanzitutto scelto l'uomo oltre che il giocatore. La trattativa è nata da poco. Ho avuto il modo di parlare con suo fratello Giovanni, nonchè suo procuratore, che ringrazio vivamente, e ho capito che c'era subito la volontà di venire a Lucca. Con tutti i giocatori abbiamo la volontà di aprire un ciclo. Il nostro programma è a lunga durata e non sarà mai la categoria a fare il programma ma gli uomini e l'dentità che la Lucchese ha assunto dal nostro insediamento".

La parola è poi passata a Marco De Vito che ha manifestato tutto il suo entusiasmo di essere tornato a Lucca: "Ho avuto altre offerte ma non avrei mai perso l'occasione di venire a Lucca. Ringrazio per questo il presidente Russo e il diesse Deoma in primis. Darò tutto me stesso e tutta la mia professionalità per questa società. Per me ritornare a Lucca è realizzare un sogno. Anche nel periodo in cui non ho vestito questa maglia ho sempre seguito le gesta della squadra appassionandomi ai risultati che ha ottenuto. Mi sono allenato quotidianamente seguito da un preparatore atletico. Nelle ultime tre settimane ho simulato la settimana tipo come se dovessi giocare in campionato. Fisicamente sto bene ma chiaramente manca il contatto con il gruppo. Conosco Lionetti, Benassi e Coletta per averli avuti come compagni di squadra oltre ad altri con cui ho giocato contro. Sono stato accolto come se fossi un figlio e mi sento come se fossi entrato a far parte di in una nuovva famiglia. Mi metterò da subito a disposizione del mister e se domenica mi chiamerà in causa mi farò trovare pronto." 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 6 marzo 2021, 12:38

Arriverà mai la svolta?

Alla vigilia del match casalingo con il Pontedera, la Lucchese si trova ancora una volta a caccia dei tre punti che mancano ormai da tempo e che sono indispensabili per alimentare le speranze salvezza: mister Lopez intenzionato a rilanciare dal primo minuto Zennaro. La probabile formazione


venerdì, 5 marzo 2021, 15:25

Zennaro torna titolare?

Nella gara interna contro il Pontedera, il centrocampista potrebbe ritrovare una maglia da titolare, mentre in difesa vanno capite le condizioni di Panariello, che difficilmente rientrerà, con quattro giocatori che si giocano tre posti



venerdì, 5 marzo 2021, 13:09

Pontedera, una formula di sicuro successo

La vittoria contro la Pistoiese ha portato i granata a quota 41 punti e ormai la salvezza è stata conquistata: è chiaro che i granata mirano ad ottenere un posto nei playoff potendo ancora migliorare la propria classifica e, per l'ennesima volta, dare vita a un campionato importante


giovedì, 4 marzo 2021, 16:54

E se la svolta arrivasse dall'utilizzo di un diverso modulo?

In certi frangenti della partita perché non passare ad un 4-3-3 con due ali larghe ed una punta centrale in grado di creare la superiorità numerica sugli esterni? Osare di più non vuol dire andare allo sbaraglio ma solo cercare soluzioni alternative per essere più imprevedibili e pericolosi, perché la...