Porta Elisa News

Santoro: "Lopez persona seria e competente"

sabato, 7 novembre 2020, 08:57

di diego checchi

Chiaccherata a tutto tondo con il direttore generale rossonero, Mario Santoro, con il quale abbiamo nello specifico analizzato il momento covid della Lucchese e tutte le difficoltà che ne stanno conseguendo: "Abbiamo passato, anzi direi stiamo passando un momento difficile, ma io sono fiducioso perchè sono ottimista di natura e spero che nel giro di breve torni il sereno. In questa situazione è difficilissimo lavorare perchè le cose si evolvono di giorno in giorno costringendoti sempre a cambiare i programmi. Per una società che vive di programmazione questo è un vero disastro".

Domenica contro l'Albinoleffe che non si giocherà come comunicato dalla Lega: avete usufruito del bonus? 

"Certamente perchè non c'erano i presupposti di un rinvio come avvenuto per la gara contro l'Olbia e nel contempo non c'erano da parte nostra i presupposti per giocare con una rosa ridotta al minimo e con giocatori appena rientrati." 

La prossima gara sarà quella del turno infrasettimanale di mercoledì prossimo a Pontedera? 

"Certo che sì. Cercheremo di andare a fare la nostra figura e a portar via punti importanti. Adesso avremo davanti a noi un tour de force ma sono convinto che la Lucchese lo sfrutterà per tirarsi fuori da questa posizione di classifica." 

A breve ufficializzerete il tesseramento dei tre nuovi giocatori che si stanno allenando con la squadra e stiamo parlando di Sbrissa, Ceesay e Dumancic...

"Per decidere questo ci sarà tempo fino alla vigilia della gara di Pontedera. Quindi non c'è fretta e credo che tutto verrà formalizzato per tempo".

Parlando ancora di campo che impressione ha avuto di mister Lopez? 

"E' una persona seria e competente e mi ha fatto un'ottima impressione".

Tornando all'organizzazione degli spostamenti della squadra soprattutto per le trasferte, quali sono le difficoltà maggiori? 

"Ripeto, innanzitutto la difficoltà maggiore è che le cose sono in continua evoluzione. Poi ogni singola trasferta ha le sue difficoltà a partire da quella di sesto San Giovanni ubicata in zona rossa dove ad oggi non sappiamo se dovremo partire la mattina stessa della gara per rientrare obbligatoriamente la sera o se sarà possibile andare alla vigilia, questo in considerazione della chiusura degli hotel. Tre giorni dopo ci sarà la trasferta di Olbia e anche li è da capire se i due pernottamenti andranno fatti sfruttando il traghetto o se sarà possibile fare almeno quello della sera prima direttamente sul posto. Insomma come capite bene è una corsa ad ostacoli ma noi ci faremo trovare pronti".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


domenica, 7 marzo 2021, 20:00

Russo: "Siamo sempre moribondi, la guerra è lunga e complicata"

Il presidente: "Era quello che ci voleva per accorciare la forbice dalle squadra che ci precedono e poi per valorizzare i pareggi tanto bistrattati delle settimane scorse.Dobbiamo stare tutti calmi, squadra, società, tifosi e già domenica con la Pro Sesto, ancora non salva, servirà la mentalità vista oggi"


domenica, 7 marzo 2021, 19:52

Santoro: "Vittoria importantissima"

Il direttore generale rossonero soddisfatto: "Con questi tre punti, abbiamo ridotto la forbice e abbiamo la quart'ultima a a soli tre punti, ho visto una grande prova di tutta la squadra e miglioramenti dal punto di vista del gioco.



domenica, 7 marzo 2021, 19:52

Lopez: "Una vittoria sofferta e fortemente voluta"

Il tecnico, attraverso l'ufficio stampa rossonero, ha commentato la gara con il Pontedera: "Questo risultato ripaga in parte gli sforzi ed i sacrifici che ogni giorno mettiamo sul campo in allenamento e può fornirci una sana iniezione di entusiasmo per affrontare al meglio i prossimi impegni, che saranno fondamentali per...


domenica, 7 marzo 2021, 19:52

Le pagelle di Lucchese-Pontedera: Bianchi fa il marziano

Ancora una doppietta per l'attaccante rossonero ora in doppia cifra, bene Zennaro a centrocampo, così come tutta la difesa, eccezione di Biggeri sul gol degli ospiti a parte, convincono Nannelli e Adamoli, Petrovic può fare di più: le pagelle di Gazzetta