Porta Elisa News

Santoro a Corner Corto: "Sviluppi societari? Ascoltiamo tutti, basta non sia gente in cerca di pubblicità"

martedì, 26 gennaio 2021, 12:49

di diego checchi

Ieri sera a “Corner corto”, la diretta facebook di Gazzetta Lucchese di ogni lunedì alle 19, c’era ospite Mario Santoro, direttore generale della Lucchese, gli argomenti sviscerati sono stati tanti e le risposte del dirigente esaustive. Intanto Santoro ha ribadito che: “Sul progetto stadio non ci sono degli intoppi, anzi, fra qualche settimana verrà convocata la conferenza dei servizi. E poi l’iter andrà avanti come da procedura. Ci vorranno ovviamente i tempi tecnici ma da parte della Lucchese e dei nostri progettisti è stato fatto tutto ciò che si doveva fare. Quindi avanti con il progetto stadio che verrà proseguito indipendentemente dalla categoria. Su questo non ci sono dubbi anche se per noi la salvezza della squadra sul campo è fondamentale”.

Poi l’argomento si è spostato su Saltocchio, il centro sportivo che dovrà essere la casa dei giovani rossoneri. “Abbiamo già tagliato l’erba – dice Santoro -, abbiamo l’impianto in concessione soltanto da un mese e diciamo anche la verità: questa struttura era in condizioni pessime. Abbiamo allacciato gas e luce e adesso stiamo lavorando ad un progetto da presentare al credito sportivo che ci porti alla costruzione di un campo in sintetico di ultima generazione. Solo così si potranno allenare bene i nostri ragazzi. Ci piacerebbe che dal primo luglio 2021 questa struttura fosse funzionante e che ci sia anche il campo sintetico. Lo sapete che sono un ottimista di natura e stiamo lavorando per questa data. Ci piacerebbe riuscire a costruire un settore giovanile all’altezza della situazione e abbiamo cominciamo. È chiaro che per far questo ci vogliono le strutture e poi tecnici qualificati che già abbiamo. Saltocchio deve essere la casa rossonera e sarebbe un sogno poter far esordire qualche nostro giovane in prima squadra. Un sogno ma anche un obiettivo”.

Gli argomenti incalzavano e Santoro ha chiarito la posizione della società riguardo ad un’eventuale vendita delle quote: “L’abbiamo ribadito sin dal primo momento. La Lucchese non è nostra, è della città, noi siamo degli umili gestori. Se arriverà qualcuno con una solidità importante e con un progetto importante per il futuro della Lucchese, lo prenderemo in considerazione. Siamo qui ad ascoltare tutti, basta che non si avvicinino alla Lucchese personaggi in cerca soltanto di pubblicità e che poi non abbiano le credenziali economiche per sostenere un progetto importante. Vi faccio un esempio: se arrivasse Berlusconi saremmo pronti a cedere, perché conosciamo le ambizioni di questo personaggio, altrimenti rimaniamo noi. Ci vuole gente seria e colgo l’occasione per ringraziare tutti gli sponsor che ci sostengono in questo progetto che seppur in un periodo di pandemia non hanno mai fatto mancare il loro apporto alla Lucchese mantenendo gli impegni presi”.

Impossibile non affrontare il discorso riguardante gli ultimi acquisti e il lavoro di mister Lopez: “Intanto se gli ultimi acquisiti stanno facendo bene, il merito è del nostro direttore sportivo Daniele Deoma che li ha scelti. Per quanto riguarda mister Lopez vorrei fare i complimenti a lui e a tutto lo staff tecnico per il lavoro che sta facendo. Il tecnico romano è una persona che incarna alla perfezione i nostri valori, quelli di lealtà, serietà e professionalità. Dal punto di vista tecnico Deoma lo ha reputato la prima scelta, facendo bene”. Manca una settimana alla chiusura del mercato. Quello in entrata è chiuso? “Come ho già ribadito più volte siamo vigili sul mercato e chissà che Deoma non riesca tirare fuori dal cilindro, altrimenti resteremo così. Bisognerà fare per forza qualcosa in uscita”. Ma se la Lucchese si salverà come tutti speriamo, continuerete con Lopez? “Abbiamo un rapporto talmente trasparente con il tecnico che questa domanda è superflua. Certo che sì”.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


lunedì, 8 marzo 2021, 18:37

Una vittoria che fa morale

Vietato però abbassare la guardia perché sarebbe l'errore più grosso da fare in questo momento. E' giusto celebrare Flavio Junior Bianchi, autore di dieci reti stagionali e una squadra che soprattutto nel secondo tempo lo ha supportato nel migliore dei modi, ma è il momento di spingere sull'acceleratore


domenica, 7 marzo 2021, 20:00

Russo: "Siamo sempre moribondi, la guerra è lunga e complicata"

Il presidente: "Era quello che ci voleva per accorciare la forbice dalle squadra che ci precedono e poi per valorizzare i pareggi tanto bistrattati delle settimane scorse.Dobbiamo stare tutti calmi, squadra, società, tifosi e già domenica con la Pro Sesto, ancora non salva, servirà la mentalità vista oggi"



domenica, 7 marzo 2021, 19:52

Santoro: "Vittoria importantissima"

Il direttore generale rossonero soddisfatto: "Con questi tre punti, abbiamo ridotto la forbice e abbiamo la quart'ultima a a soli tre punti, ho visto una grande prova di tutta la squadra e miglioramenti dal punto di vista del gioco.


domenica, 7 marzo 2021, 19:52

Lopez: "Una vittoria sofferta e fortemente voluta"

Il tecnico, attraverso l'ufficio stampa rossonero, ha commentato la gara con il Pontedera: "Questo risultato ripaga in parte gli sforzi ed i sacrifici che ogni giorno mettiamo sul campo in allenamento e può fornirci una sana iniezione di entusiasmo per affrontare al meglio i prossimi impegni, che saranno fondamentali per...