Porta Elisa News

Cambierà qualcosa?

sabato, 17 aprile 2021, 14:24

di diego checchi

Uno spareggio in piena regola quello che andrà allo stadio "dei Marmi" domani alle 20,30 e la Lucchese non avrà più alibi, la partita andrà vinta ad ogni costo per cercare di rimanere aggrappati al treno dei play out. La società, a inizio settima, per non lasciare niente di intentato ha esonerato il tecnico Lopez ed ha affidato la squadra ad Oliviero Di Stefano che fino al giorno prima era il suo vice. Il popolare Lulù ha vissuto una vita nella Lucchese, prima da giocatore e poi in varie vesti da allenatore. La società ha fatto questo cambio per cercare di dare una scossa emotiva all'ambiente e far capire ai giocatori che ora più che mai dovranno tirare fuori tutto quello che hanno dentro. 

Diciamo subito che la partita contro la Carrarese non sarà per niente facile, perché anche i marmiferi vivono un momento particolare dopo le dimissioni di Silvio Baldini, con la panchina affidata ad un neofita del mestiere, quel Totò Di Natale che ha guidato solo le giovanili dello Spezia ma che è stata un'icona da giocatore nella massima serie con un buon numero di presenze anche in nazionale.

L'ex attaccante dell'Udinese giocherà presumibilmente con il 4-3-3, mentre Di Stefano scioglierà i suoi dubbi solo pochi istanti prima dell'inizio della gara. Due sono le soluzioni per i rossoneri: il 4-4-2 o il 4-3-3; tra i pali giocherà Pozzer, mentre in difesa Pellegrini starà a destra e Maestrelli a sinistra, da capire come sarà formata la coppia centrale dove lottano per una maglia quattro giocatori: Benassi,Panariello, De Vito e Dumancic.

A centrocampo è un po' più difficile capire che giocherà perché in caso di 4-4-2, è chiaro che Meucci e Sbrissa saranno i centrali, con Cruciani e Lionetti pronti ad entrare mentre sulle fasce ci sarebbero Panati a destra e Lo Curto a sinistra, in attacco la coppia Bianchi-Petrovic. In caso di 4-3-3 Panati e Lo Curto si alzeranno sugli esterni d'attacco e a centrocampo potrebbe esserci spazio per Cruciani davanti alla difesa con Meucci e Sbrissa come braccetti e l'unica punta sarebbe Bianchi.

Questa la probabile formazione. Lucchese (4-4-2): 40 Pozzer, 29 Pellegrini, 20 Benassi, 2 Panariello, 25 Maestrelli, 11 Panati, 23 Meucci, 32 Sbrissa, 3 Lo Curto, 9 Bianchi, 37 Petrovic. A disposizione: 12 Biggeri, 13 Cellamare, 14 Dalla Bernardina, 15 Solcia, 17 Bartolomei, 28 De Vito, 39 Galardi, 33 Dumancic, 4 Cruciani, 10 Lionetti, 22 Forciniti, 19 Marcheggiani. Allenatore: Di Stefano.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 6 maggio 2021, 07:30

Fallimento Lucchese, in tribunale sfilano molti ex della società

Si è tenuta presso la sezione civile del Tribunale di Lucca l'udienza che contrappone la curatela dell'As Lucchese Libertas fallita nell'estate del 2019 a Telnet Systems per il pagamento dei lavori all'impianto di sorveglianza dello stadio: sono sfilati come testimoni Antonio Obbedio, Marcella Ghilardi, Carlo Bini e Moreno Micheloni


mercoledì, 5 maggio 2021, 12:58

Play off e play out, tutte le gare in programma

Dalla prossima domenica cominceranno i playoff e da quella successiva i playout, per decidere la quarta promozione e le altre quattro retrocessioni: di seguito ecco tutti gli accoppiamenti, mentre i playout, la domenica successiva



martedì, 4 maggio 2021, 21:28

Stadio, non c'è ancora la fumata bianca per la convocazione della Conferenza dei servizi

L'incontro avvenuto a Palazzo Orsetti tra i vertici comunali, quelli della Lucchese e dell'Aurora Costruzioni non ha ufficializzato la data del primo passaggio nell'iter, che va avanti da tempo, per il rifacimento del Porta Elisa. L'assessore Ragghianti: "Incontro utile, l'esame della pratica va avanti"


martedì, 4 maggio 2021, 15:08

Lucchese, il futuro è tutto da scrivere

La delusione per la retrocessione non è ancora passata, ma è presto per capire le prossime mosse della società, a partire dalla questione della riammissione come pure dei nuovi quadri tecnici, in primis della posizione del diesse Deoma