Porta Elisa News

Giuntoli: "Per essere al top della forma, serviranno tre-quattro gare di campionato"

martedì, 26 luglio 2022, 14:19

di diego checchi

Claudio Giuntoli, nuovo preparatore atletico della Lucchese si racconta. Parla del suo rapporto con mister Maraia e della tabella di lavoro che ha preparato per i suoi ragazzi facendo capire come porterà la Lucchese al massimo della condizione. 

Che emozione ha provato nel tornare a Lucca?
“Sono emozionato e allo stesso tempo orgoglioso di essere tornato e ho una doppia responsabilità da portare avanti: in primo luogo perché lavoro nella squadra della mia città e voglio che tutte le cose vadano per il meglio. In secondo luogo perché arrivo a sostituire un mio maestro e un'istituzione come Riccardo Guidi. I suoi consigli per quanto mi riguarda sono valsi più che di un corso. È stato veramente molto prezioso per la mia crescita professionale e gli sarò sempre grato”.

Come sta andando il connubio con Maraia?
“Direi molto bene, il nostro percorso di lavoro è iniziato cinque anni fa da quando lui è diventato capo allenatore a Pontedera e Giovannini mi chiamò a fare il preparatore atletico. Da lì non ci siamo più separati e c’è un grande rapporto di stima e amicizia professionale che penso si veda anche durante gli allenamenti”.

Come coordinate il lavoro tra di voi?
"Ci coordiniamo molto bene. È ovvio che Maraia è il capo allenatore e l'ultima parola è la sua. Io mi occupo ovviamente della parte atletica in collaborazione con lui, cercando di fare delle esercitazioni funzionali anche alla gara della domenica”. 

Professore, c’è parsa chiara una cosa: al mattino la squadra è impegnata in un lavoro atletico mentre nel pomeriggio si privilegia più la parte tecnico tattica. Ci può spiegare il perché?

“È una nostra metodologia che utilizziamo ormai da tempo, soprattutto in queste prime settimane. Nella prima settimana ho fatto soprattutto dei test atletici per avere una fotografia più chiara dello stato fisico dei ragazzi. Poi quando scenderemo giù a Lucca e si avvicineranno le gare ufficiali, dentro le sedute atletiche metteremo anche delle esercitazioni tattiche. Stiamo lavorando così anche perché abbiamo visto che in passato non ci sono stati grossi infortuni”. 

Quanto ci vorrà per vedere una Lucchese brillante?
“Diciamo che ci vorranno circa sei settimane per vedere una Lucchese accettabile dal punto di vista atletico. Poi per essere al top, la squadra dovrà disputare 3 o 4 partite vere e tutto andrà nel migliore dei modi. Il nostro obiettivo è quello di evitare degli infortuni di lunga durata, poi è ovvio che qualcosa cambierà anche quando avremo la rosa al completo”

Lei crede nel lavoro specifico per ogni ragazzo?
“Assolutamente sì. Ogni ragazzo avrà una sua scheda da dover portare avanti e a me piace molto anche il lavoro di forza in palestra perché un atleta di adesso deve essere performante in tutte le sue caratteristiche e deve essere fisicamente pronto a ogni tipo di sforzi”.

Ci può dire una caratteristica di Maraia lei che lo conosce bene?
"Una persona molto aperta al dialogo e che coinvolge molto lo staff e dà tutto per la squadra in cui lavora”.

 




Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 24 settembre 2022, 17:16

Lucchese-Rimini: 2-0 a inizio ripresa

Rossoneri a caccia di punti dopo lo stop di Fiorenzuola. Mister Maraia conferma Quirini e Semprini e rilancia Mastalli dal primo minuto. Bianchimano sblocca in avvio di gara, Mastalli raddoppia con un siluro a fine primo tempo


venerdì, 23 settembre 2022, 17:04

Riprendere subito il cammino, senza incertezze

La Lucchese, reduce dalla seconda sconfitta del campionato, affronta al Porta Elisa un Rimini in gran forma. Maraia intenzionato a tornare al 3-5-2 e che deve fare a meno di Franco, Coletta e Pirola. La probabile formazione



venerdì, 23 settembre 2022, 12:51

Maraia: "Ho chiaro quale modulo utilizzare, e stavolta non cambierò tanti giocatori"

Il tecnico in conferenza stampa alla vigilia del match con il Rimini: "Ha qualità per poter fare un campionato importante, inoltre gli stanno girando tutte le situazioni a favore, cosa totalmente diversa rispetto a noi che dobbiamo cambiare questa tendenza. Bianchimano tornerà titolare"


giovedì, 22 settembre 2022, 15:33

Verso la gara con il Rimini: tutte le opzioni di mister Maraia

Il tecnico sta vagliano le soluzioni in vista della gara di sabato: Franco non recupererà in tempo, c'è de decidere chi lo sostituirà ma anche se la difesa sarà schierata a tre o quattro e chi giocherà in attacco. Tanti i rebus