Porta Elisa News

Mercato, ufficializzati Benassai e Catania

martedì, 19 luglio 2022, 16:31

La Lucchese 1905 comunica ufficialmente di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive di Francesco Benassai (difensore classe '98) e Gioacchino Catania (attaccante classe '03).

Benassai ha indossato in Serie C le maglie di Pontedera (dove aveva come allenatore Maraia) e Taranto, totalizzando oltre 80 presenze tra i professionisti: lo scorso con i pugliesi è sceso in campo 31 volte realizzando un gol. Per lui un contratto biennale in rossonero. Catania, una sola presenza nella Primavera lo scorso anno, è un giovane attaccante proveniente dal settore giovanile della Sampdoria, dopo avere in precedenza vestito la maglia del Cagliari.




Altri articoli in Porta Elisa News


sabato, 24 settembre 2022, 20:11

Maraia: "L'avversario era difficile: faccio i complimenti ai ragazzi"

Il tecnico rossonero: "Non possiamo pensare di fare sempre novanta minuti come il primo tempo, magari più avanti magari e con un campo in condizioni diverse da queste. Ma la squadra è stata brava a controllare il risultato. Mastalli mi ha sorpreso per come ha retto su un campo così"


sabato, 24 settembre 2022, 19:48

Bianchimano e Mastalli su tutti

Prestazione convincente di tutta la squadra, con gli autori dei gol che giganteggiano. Bene anche Di Quinzio e tutta la difesa, a cominciare dal giovane Quirini: le pagelle di Gazzetta



sabato, 24 settembre 2022, 17:16

Lucchese-Rimini: 2-1 al 47' st Accorcia Santini

Sotto una pioggia insistente, rossoneri a caccia di punti dopo lo stop di Fiorenzuola. Mister Maraia conferma Quirini e Semprini e rilancia Mastalli dal primo minuto. Bianchimano sblocca in avvio di gara, Mastalli raddoppia con un siluro a fine primo tempo


venerdì, 23 settembre 2022, 17:04

Riprendere subito il cammino, senza incertezze

La Lucchese, reduce dalla seconda sconfitta del campionato, affronta al Porta Elisa un Rimini in gran forma. Maraia intenzionato a tornare al 3-5-2 e che deve fare a meno di Franco, Coletta e Pirola. La probabile formazione