Porta Elisa News

Gucher: "Il nostro, un gruppo sano e unito. A Carrara vogliamo vincere"

venerdì, 15 dicembre 2023, 16:06

di gianluca andreuccetti

Archiviato il successo in Coppa Italia, per la Lucchese è arrivato il momento di pensare al campionato. L'esperto centrocampista rossonero Robert Gucher ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa. Innanzitutto Gucher è ritornato sul successo del "Partenio Lombardi" contro l'Avellino: "Un ringraziamento va sicuramente ai nostri tifosi che hanno fatto una trasferta molto lunga. In semifinale può succedere di tutto, non esiste un avversario ideale. Da qui al 23 gennaio (data della gara d'andata ndr) può cambiare di tutto. Lo stesso vale per il match di ritorno. Il mercato, le squalifiche e gli infortuni sono tutti aspetti che sicuramente influiranno. Non conta se giocheremo la prima partita in casa o meno". 

In questa prima parte di stagione Gucher è stato tra i giocatori più utilizzati di Gorgone: "Da settembre ad oggi non mi sono mai fermato. A livello fisico in questo momento devo pensare più a recuperare che ad allenarmi. Ad Avellino abbiamo giocato 120 minuti ma quando vinci la stanchezza passa in secondo piano". 

La grande novità tattica di Avellino è stato l'arretramento del classe 1991 nel ruolo di difensore centrale: "Il mister è da mesi che ha questa idea. Non è sicuramente un qualcosa che è campato in aria. Inizialmente a causa degli infortuni e delle squalifiche non ha potuto mettere in atto questa sua intuizione. Il mio arretramento nel ruolo di difensore centrale è dovuta al fatto che lui non vuole che si butti mai via il pallone e quindi vuole qualcuno che possa impostare dal dietro. Già a Rimini avevo ricoperto quel ruolo ma ad Avellino è stata la mia prima gara effettiva. Una scelta rischiosa perché di fronte avevamo attaccanti come Marconi e Sgarbi. Dove mi mette non importa, provo sempre a dare il massimo". 

Successivamente Gucher ha spiegato le differenze che ha riscontrato tra la gara di campionato contro la Fermana e il successo in Coppa Italia: "In casa contro la Fermana siamo stati ancora una volta penalizzati dal terreno di gioco. Non è un alibi. Noi prediligiamo un gioco veloce, con tanti passaggi e il campo in questo ci limita. Si scivola e spesso siamo costretti a ricorrere ai lanci lunghi Spesso infatti siamo costretti a fare 4 tocchi invece che 2. Tutto ciò ha favorito alcune squadre come la Fermana o come la Vis Pesaro che ci hanno lasciato giocare attendendo compatti dietro la linea del pallone. Ad Avellino abbiamo giocato sul sintetico e siamo riusciti ad esprimere al meglio il nostro gioco. Lo stesso vale per le gare di Ferrara e Recanati. Noi però ci adotteremo anche a questo". 

L'esperto calciatore rossonero ha spesso delle parole belle anche nei confronti di Cangianiello: "É un ragazzo d'oro, si vede che ha voglia di arrivare. Sono sorpreso dalla continuità che ci sta mettendo. Di solito dopo 3 o 4 partite in cui un giovane fa bene, tende a calare di rendimento ma lui no. É un ragazzo che è già cresciuto e sono sicuro che migliorerà partita dopo partita". 

Gucher ha analizzato il rendimento della Lucchese in questa prima parte di stagione: "Negli ultimi mesi sono cambiate tante cose a partire dalla proprietà. Ci sono dinamiche e problematiche che sono ancora da aggiustare e la società sta cercando di farci sentire a nostro agio. Sono tre mesi e mezzo che giochiamo ogni tre giorni e quindi di conseguenza facciamo pochi allenamenti. Nonostante tutto però i ragazzi si stanno adattando a questa situazione e dal primo all'ultimo si stanno mettendo a disposizione. Siamo un gruppo giovane, sano e unito che vuole partita dopo partita fare passi avanti. Ho scelto la Lucchese per il progetto a lungo termine che ha".

Il classe 1991 infine ha analizzato la gara di campionato contro la Carrarese: "In questo campionato c'è tanto equilibrio. Il girone B è molto agguerrito, come dimostra la classifica. Con una vittoria puoi ambire ai playoff, con una sconfitta invece c'è il rischio di avvicinarsi ai playout. La Carrarese è una squadra che ha le potenzialità per lottare per le prime tre posizioni della classifica. Ha una rosa attrezzata con 25/26 titolari. Domenica sera sarà dura perché loro in casa non hanno mai perso. Noi comunque non ci lasceremo intimorire e proveremo a vincere"

 

 




Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 17 aprile 2024, 16:23

Barsanti: "A breve l'esito dell'istruttoria sul progetto del nuovo Porta Elisa"

L'assessore allo Sport: "Se il progetto è completo, così come previsto dalle prescrizione a cui era condizionato il pubblico interesse dichiarato dal consiglio comunale nell'aprile 2022, potremo convocare la Conferenza dei servizi. Torri faro, ecco a che punto siamo"


domenica, 14 aprile 2024, 18:19

Mister Gorgone: "Non meritavamo di vincere, ma non dovevamo perderla"

Il tecnico rossonero: Abbiamo provato a vincerla in tutti i modi e poi abbiamo preso il secondo gol su un contropiede facile che non possiamo concedere. I playoff ora più di prima dipenderanno dai risultati degli altri e poi da noi"



domenica, 14 aprile 2024, 16:07

Chiorra e Yeboah fanno il possibile ma non basta

Disastro difensivo finale senza attenuanti, nonostante le parate del portiere e l'ennesimo gol del centravanti: una partita che si condensa in un numero: il primo calcio d'angolo per i rossoneri, quasi tutti sottotono, quasi al 90°: le pagelle di Gazzetta


domenica, 14 aprile 2024, 13:29

Fermana-Lucchese: 2-1 al 50' st Niang

Rossoneri impegnati nelle Marche nella terzultima gara della stagione regolare e alla caccia di punti playoff: Gorgone ritrova Visconti e rilancia Disanto, Guadagni out per problemi muscolari. Sblocca Yeboah, Paponi trova subito il pari. Chiorra salva due volte la sua porta