Rubriche : romanzo rossonero

Basta esperimenti: 11 titolari per retrocedere o risorgere

giovedì, 18 febbraio 2021, 15:24

di alessandro lazzarini

Avevamo messo in guardia dai toni ottimistici che avevano accompagnato il filotto di risultati utili ottenuto dalla Lucchese di Lopez. Opinionisti, addetti ai lavori e anche esponenti della società, dopo la vittoria con la Pergolettese avevano parlato della Libertas come di una squadra convinta di uscire dalle sabbie mobili della zona retrocessione, a nostro avviso senza valutare bene al modo in cui era maturato il punteggio sul campo. Non vorremmo che dopo il pareggio con la capilista Renate qualcuno nella Lucchese abbia iniziato a pensare di essere 'forte' o 'di categoria', perché già l'atteggiamento della partita di Crema ci era sembrato non consono a quanto dimostrato effettivamente sul campo dai rossoneri in questo campionato, ovvero di essere una squadra assemblata male, fisicamente debolissima soprattutto sulle fasce e nel complesso non molto adatta alla categoria.

Questi fattori dovrebbero essere una consapevolezza che determina un atteggiamento volto a sopperire ai propri limiti oggettivi, atteggiamento che sembrava essere stato trovato ma che dopo Crema sembra essere venuto meno. In ogni caso, se dopo Crema a noi non sembrava affatto che la Lucchese fosse vicina a potersi salvare, oggi non ci sembra già retrocessa. Anzi, la salvezza intesa come possibilità di partecipare agli spareggi è dietro l'angolo, dista solo pochi punti. Dunque, così come ci erano sembrati fuori luogo i commenti ottimistici alla luce della reale consistenza delle prove offerte durante il filotto positivo, ci sembrano oggi totalmente fuori luogo certi toni e alcune parole che stanno accompagnando le debacle di Benassi e compagni.

E' vero che svarioni difensivi, partite già perse dopo pochi minuti e incapacità tecnica di costruire qualsiasi trama di gioco degna di questo nome sono costanti che sembrano accompagnare per necessità ogni partita della Lucchese, ma deve esistere un sistema per fare altri punti e Lopez è l'allenatore giusto per riuscirci. Magari, al netto degli infortuni, partendo dalla scelta chiara di undici titolari da riproporre comunque vadano le cose, senza stravolgere la squadra ogni domenica e senza fare inutile turnover: a questo punto la rotazione continua degli uomini dà solo l'idea di non saper più che pesci prendere per ottenere qualcosa da questa squadra e, probabilmente, i giocatori lo percepiscono anche.



prenota questo spazio dim. 520px X 120px

Altri articoli in Rubriche


giovedì, 4 marzo 2021, 07:45

Rassegna stampa: avanti a piccoli passi

La Lucchese arriva al terzo pareggio consecutivo in casa dell'Albinoleffe, muovendo, sia pure di poco, la classifica in attesa degli scontri diretti che decideranno il futurol come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola


domenica, 28 febbraio 2021, 10:15

Rassegna stampa: i limiti della squadra sono evidenti ogni volta di più

La Lucchese pareggia a fatica contro l'Olbia e getta l'ennesima occasione per rilanciarsi in classifica, ormai i limiti di questa squadra sembrano ineliminabil come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola



lunedì, 22 febbraio 2021, 09:33

Rassegna stampa: rossoneri finalmente tosti e aggressivi

La Lucchese coglie un pari non senza rimpianti per quella che poteva essere una vittoria, sul campo della Juventus B e prova a rilanciarsi nella difficile lotta per la salvezza come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola


giovedì, 18 febbraio 2021, 09:12

Rassegna stampa: Prova inconcepibile

I rossoneri collezionano l'ennesima figura sconcertante della stagione, di fatto non scendendo in campo per 70 minuti e svegliandosi solo negli ultimi minuti di gara: così la salvezza è un miraggio, come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola