Rubriche

La merla della Pantera

martedì, 2 febbraio 2021, 16:16

di emanuela lo guzzo

La leggenda popolare dice che se i giorni della merla sono freddissimi, allora la primavera sarà bella. Appigliarsi a pensieri positivi per il futuro è l’unico modo per non cedere all’amarezza e allo sbigottimento per l’ennesima delusione a domicilio in uno scontro diretto fondamentale e in cui invece il risultato non è mai in discussione. Dimenticare. Voltare pagina. Strapparla. Sotterrarla nella memoria da dove inevitabilmente riemerge l’elenco delle occasioni perse, degli appuntamenti mancati che costellano la storia della Pantera. Un classico. Un dispiacere di cui il popolo rossonero conosce bene il sapore amaro. Il Novara che passeggia al Porta Elisa come fosse in via Fillungo è una punizione che l’ambiente non merita. La mancanza di concentrazione e la distrazione non hanno niente a che fare con i limiti tecnici o tattici e il fatto grave non è la sconfitta – sebbene i tre punti valessero oro -, ma il tradimento di giocatori che affrontano un impegno di tale importanza con le gelèe alla frutta al posto del coltello tra i denti, che subiscono un gol e si guardano le punte dei piedi. Che nella settimana in cui il loro tecnico è stato colpito da un grave lutto, non riescono a cogliere l’opportunità di alleggerire, anche se in minima parte, l’avvilimento intimo e personale del loro timoniere con una soddisfazione sul campo. A Lucca ci si aspetta sempre dai calciatori quel qualcosa in più sul piano della personalità e della mentalità che in questa stagione invece si intravede a intermittenza. L’atteggiamento visto domenica non è di certo quello di giovani desiderosi di riscattare una classifica disastrosa. Gli ultimi risultati utili e la vittoria di Crema avevano permesso di nascondere, come la polvere sotto il letto, i limiti di una squadra costruita male e corretta peggio, ma non di annullare gli errori di inesperienza - e forse anche un po’di presunzione - di una società impreparata al calcio professionistico che ci si augura possa riuscire a raddrizzare il tiro. I giorni della merla hanno portato il gelo al Porta Elisa, ma da mercoledì a Grosseto ci si aspetta, senza ulteriori indugi, la primavera della Pantera. 



prenota questo spazio dim. 520px X 120px

Altri articoli in Rubriche


giovedì, 4 marzo 2021, 07:45

Rassegna stampa: avanti a piccoli passi

La Lucchese arriva al terzo pareggio consecutivo in casa dell'Albinoleffe, muovendo, sia pure di poco, la classifica in attesa degli scontri diretti che decideranno il futurol come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola


domenica, 28 febbraio 2021, 10:15

Rassegna stampa: i limiti della squadra sono evidenti ogni volta di più

La Lucchese pareggia a fatica contro l'Olbia e getta l'ennesima occasione per rilanciarsi in classifica, ormai i limiti di questa squadra sembrano ineliminabil come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola



lunedì, 22 febbraio 2021, 09:33

Rassegna stampa: rossoneri finalmente tosti e aggressivi

La Lucchese coglie un pari non senza rimpianti per quella che poteva essere una vittoria, sul campo della Juventus B e prova a rilanciarsi nella difficile lotta per la salvezza come si legge nei commenti e nelle interviste dei giornali in edicola


giovedì, 18 febbraio 2021, 15:24

Basta esperimenti: 11 titolari per retrocedere o risorgere

E' vero che svarioni difensivi, partite già perse dopo pochi minuti e incapacità tecnica di costruire qualsiasi trama di gioco degna di questo nome sono costanti che sembrano accompagnare per necessità ogni partita della Lucchese, ma deve esistere un sistema per fare altri punti: la rotazione continua degli uomini dà...