Porta Elisa News

Deoma preferisce non parlare

venerdì, 12 luglio 2019, 08:52

di diego checchi

“Non dire gatto finché non ce l’hai nel sacco’, come usava dire Giovanni Trapattoni ai tempi della Juventus. Abbiamo provato ad interpellare Daniele Deoma, ma ha preferito non parlare facendo capire che quando sarà il momento gli interlocutori non avranno problemi ad esporre il progetto. Per lui si parla di un possibile incarico da direttore sportivo. È un momento di attesa. E tra i componenti la cordata si vuole capire se il sindaco darà loro il mandato per occuparsi della nuova Lucchese, naturalmente dopo la manifestazione di interesse.

Le cose certe sono le loro idee chiare e il loro progetto a lungo respiro. In fin dei conti, questi signori vivono a Lucca, hanno legato una buona fetta della loro carriera alla Lucchese. Capiamo anche l’impazienza dei tifosi e la voglia di sapere, ma da questa parte tutto top secret. Anche perché, fino ad ora, persiste soltanto l’idea di compiere un’operazione di salvataggio, niente di più. Oggi dovrebbe arrivare al sindaco l’autorizzazione della Figc per poi stilare un bando e decidere a chi affidare la società rappresentativa della città. Tra qualche giorno ne sapremo di più, ma intanto le bocche sono cucite. E si preferisce non parlare prima di aver compiuto il passo decisivo.



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


mercoledì, 16 ottobre 2019, 20:00

Si punta al bis con il Ligorna

Doppia seduta in casa rossonera: in entrambi gli allenamenti sono state effettuate delle esercitazioni tattiche e la formazione non dovrebbe cambiare più di tanto rispetto a quella vittoriosa contro il Savona


martedì, 15 ottobre 2019, 18:58

Nolé e Remorini iniziano a correre

Alla ripresa degli allenamenti i due infortunati tornano a correre, ma non saranno comunque a disposizione per la trasferta di Ligorna dove la Lucchese inaugurerà il nuovo campo in sintetico e dove troverà due ex



martedì, 15 ottobre 2019, 15:02

Monaco: "La vittoria è la medicina migliore"

Il tecnico, rientrato dal matrimonio del figlio, è pronto per la gara con il Ligorna: "Adesso è il momento di dare continuità a partire da domenica prossima. Prepareremo la partita di Ligorna con il solito scrupolo. Valuteremo di fare uno o due allenamenti su un campo sintetico"


martedì, 15 ottobre 2019, 08:53

Tre punti che danno ossigeno

La gara con il Savona ha lasciato degli spunti di riflessione positivi ma anche negativ: tra i primi il fatto che il modulo 3-5-2 ha mostrato in campo una squadra più compatta, ma la Lucchese è apparsa a tratti intimorita, impaurita e con il pallone che gli scottava fra i...