Porta Elisa News

Mister Vangioni: "Casale, Chieri e Prato si giocheranno la vittoria finale"

sabato, 10 agosto 2019, 15:08

di diego checchi

L'allenatore del Seravezza Walter Vangioni fa le carte al campionato e dice la sua sul girone che dovrà affrontare la sua squadra come pure la Lucchese. 

"Sarà un girone tosto e molto diverso rispetto all'anno scorso dove c'erano tanti derby molto sentiti, con 16 toscane e solo 4 umbre. Quest'anno ci saranno da fare tanti chilometri e sarà molto dispendioso per le società, anche per quanto riguarda gli incassi dove, sostanzialmente, si potrà contare solo sui propri tifosi. A livelli qualitativo, ci sono almeno 5 o 6 squadre attrezzate per fare un campionato di vertice, penso che Casale, Chieri e Prato si giocheranno la vittoria ma Caronnese, Real Forte, Sanremese, Savona e anche la Lucchese non staranno a guardare".

Perché pensa che la Lucchese possa già  da ora puntare in alto?

"La Lucchese ha un certo blasone per cui è normale che farà una squadra importante, inoltre sia la dirigenza che lo staff tecnico sono composti da tanti grandi ex rossoneri che conoscono bene il calcio e sapranno allestire una squadra competitiva".

È contento che si sia riusciti a far ripartire il calcio a Lucca?

"Certo che sì, io sono lucchese e spero che la Lucchese faccia un bel campionato e torni presto tra i professionisti, perché quella è la categoria che le compete. Speriamo che  si trovino le risorse economiche e la stabilità per poterlo fare".

Cosa ci dice della sua squadra, il Seravezza?

"Il Seravezza è cambiato molto rispetto all'anno scorso, per ora ci sono 8 vecchi e 18 giovani. Lavoriamo duro, vogliamo valorizzare i nostri giovani e fare un campionato di mezza classifica. Ripetere il campionato dell'anno scorso sarà difficile e sarebbe anche presuntuoso pensarlo". 

È d'accordo sul sistema delle quote?

"Ormai è da un po' che esiste questo regolamento e un allenatore deve adeguarsi ai regolamenti. Comunque è anche piacevole lavorare con i giovani. Chiaramente se la squadra è solida è più facile far crescere giovani, il nostro progetto è quello di fare crescere in nostri 2002 così da non doverli andarli a cercare in giro l'anno prossimo".



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


giovedì, 12 dicembre 2019, 07:25

Mammini: "Aspettiamo lo studio di fattibilità"

Disponibilità a venire incontro alle esigenze di dotare la città di un nuovo Porta Elisa adeguato ai tempi vengono riconfermate dall'assessore comunale all'Urbanistica Serena Mammini: "Quello che è certo è che così lo stadio non può andare avanti. Concessione o vendita? Vediamo"


mercoledì, 11 dicembre 2019, 17:48

Nolé e Falomi in gruppo

Davvero difficile capire per il momento che tipo di formazione scenderà in campo a Bra con Monaco che ha fatto svolgere due sedute a base di possesso palla e partitelle a pressione. L'attaccante e il centrocampista paiono completamente recuperati



martedì, 10 dicembre 2019, 17:33

Guglielmi, ex Siena, aggregato alla squadra

Il giocatore verrà valutato in questi giorni dal diesse Deoma e si capirà se farà al caso o meno della Lucchese. Lici fermo per 15 giorni, mentre Nolé dovrebbe recuperare da un piccolo trauma


martedì, 10 dicembre 2019, 17:26

Stadio, via allo studio di fattibilità

Siglato un accordo con una società immobiliare, Aurora immobiliare, che nel giro di qualche mese presenterà uno studio di fattibilità, un piano finanziario ed un progetto di massima: il nuovo Porta Elisa sarà da 16mila posti