Porta Elisa News

Chieri, la veterana della Serie D

venerdì, 3 gennaio 2020, 09:33

di diego checchi

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Calcio Chieri 1955, nota semplicemente come Calcio Chieri, fu fondata nel 1955 come Associazione Calcio Chieri. Dal 1989 al 1992 divenne Associazione Calcio Chieri A&O per ragioni di sponsorizzazione, nel 2005 Associazione Sportiva Dilettantistica Calcio Chieri ed ha infine assunto la nuova denominazione nel 2009 a seguito della fusione con la Rivarolese.  Ha raggiunto la categoria più alta nel corso degli anni sessanta e dal 2009 in poi, disputando la Serie D per un totale di dodici stagioni.

Dalla data della fondazione, il Chieri ha militato nei campionati regionali piemontesi, fino alla prima storica promozione in D avvenuta nel 1960. Dopo un'immediata retrocessione e altrettanto immediata promozione, mantiene la categoria per quattro stagioni quando scende nuovamente in Prima Categoria. Fino al 1976 resta nel massimo livello regionale, quando retrocede nelle serie inferiori.

Nel 1982 si riaffaccia nel campionato di Promozione mentre nel 1989 è protagonista di una doppia promozione che lo porta in Interregionale per due stagioni. Scende quindi in Eccellenza dove rimane fino al 2004 quando retrocede in Promozione. Dopo un fugace ritorno in Eccellenza nel 2008 con retrocessione guadagnata sul campo, avviene la fusione con la Rivalorese, con la nuova società che adotta Chieri come sede, l'azzurro come colore sociale, ed eredita il titolo sportivo della Rivarolese potendo quindi disputare il campionato di Serie D. 

Da allora la società ha sempre militato nello stesso campionato ottenendo buoni piazzamenti nel 2012 e 2013, che le hanno valso l'accesso ai playoff di girone, in entrambi i casi persi contro la Lavagnese. Nella stagione 2016-2017 ha vinto la Coppa Italia di Serie D, battendo in finale per 2-1 l'Albalonga. Lo stadio di Chieri è il "Piero De' Paoli" e può contenere 2000 persone.

Ad allenare la formazione Piemontese è Massimo Morgia, un lucchese d'adozione che vuole portare sempre più in alto la squadra piemontese che fino ad ora ha totalizzato 24 punti ed è a 8 dalla capolista. Il modulo con cui gioca il Chieri è il 3-5-2, con Melandri e Silenzi in avanti. Da sottolineare che domenica sarà fuori per squalifica il difensore Pautassi e al suo posto ci sarà Mosagna. Nel mercato di dicembre sono arrivati il portiere Giappone, il centrocampista Coulibaly e all'attaccante Silenzi, mentre hanno invece lasciato il Chieri l'attaccante Yeboah, il portiere Luppi e difensori Nouri e Disparti. Ricordiamo che nel Chieri gioca anche l'ex rossonero Bragadin.

Questa la probabile formazione (3-5-2):  Giappone, Bruni,  Mosagna, Giacinti, Bellocchio, Campagna, Melandri, Cecchi, Silenzi, Varano, Della Valle. A disposizione: Bertoglio, Sbordone, Casanova, Coulibaly, Ozara, Di Lorenzo, Tollardo, Barcellona, Bragadin. Allenatore: Massimo Morgia.

 

 

 

 

 



caffè bonito

Altri articoli in Porta Elisa News


martedì, 18 febbraio 2020, 18:23

Rossoneri alla ripresa con il problema della sostituzione di Benassi

Attesa per capire il numero di giornate di squalifica che colpiranno il capitano, espulso domenica scorsa a Savona. Monaco inizia a studiare le possibili situazioni alternative in vista della gara con il Ligorna


martedì, 18 febbraio 2020, 08:08

L'ex rossonero Gabbia debutta in Serie A

Dopo il Porta Elisa, ecco San Siro: il difensore ha esordito durante il posticipo tra il Milan e il Torino. Una prestazione che ha impressionato un po' tutti per la sicurezza con cui ha saputo affrontare la prova: "Ringrazio i miei compagni della Lucchese che mi hanno fatto crescere: è...



lunedì, 17 febbraio 2020, 18:52

Un grazie di cuore ai tifosi

Più di 200 persone festanti che non hanno smesso mai di cantare dal primo al novantesimo. Uno spicchio tutto rossonero: segno che l'entusiasmo sta tornando grazie ai risultati che la Lucchese società, Monaco e i suoi ragazzi stanno raggiungendo


domenica, 16 febbraio 2020, 17:48

Cruciani: "I tifosi? Mi stanno facendo tornare ragazzino"

Il centrocampista autore dell'ennesima partita da incorniciare: "Faccio i complimenti a tutti i ragazzi e soprattutto a Bitep, penso che in queste categorie possa fare bene e divertirsi. Ho ricevuto insulti dall'arbitro"